Botti, stop anche dal Comune di Genova

0
CONDIVIDI
Il Comune di genova contro i botti
Il Comune di genova contro i botti
Il Comune di genova contro i botti

GENOVA. 19 DIC. Anche il Comune di Genova si è schiera a favore di un capodanno “silenzioso”. Niente botti per salvaguardare “animali e persone e garantire la sicurezza”, come prevede il regolamento di Polizia urbana che Tursi, in una nota, invita a rispettare con lo stesso pettacolo di questa sera a De Ferrari, dopo il Confeugo, che non prevede detonazioni di sorta. Solo luci e musica.

Il divieto vero e proprio vale “in tutti i luoghi coperti o scoperti, pubblici o privati in cui si svolgono manifestazioni pubbliche o aperte al pubblico di qualsiasi tipo” e include “tutte le vie, piazze ed aree pubbliche ove transitano o siano presenti delle persone” e “all’interno di asili, scuole, ospedali, case di cura, comunità, uffici pubblici e ricoveri di animali, nonché entro un raggio di 200 metri da tali strutture”.

Il tutto fa seguito ai ripetuti appelli di Enpa, Lav e associazioni animaliste per un Capodanno senza petardi.

 

Gli animali percepiscono i botti molto più forti e reagiscono in maniera istintiva e incontrollata, mettendo a repentaglio anche l’incolumità di se stessi e delle persone.

Senza contare tutti i feriti che ci sono a causa dei fuochi d’artificio più o meno irregolari.

LASCIA UN COMMENTO