Bordighera difende i cittadini: via i clandestini senza certificato medico

4
CONDIVIDI
Il sindaco di Bordighera Giacomo Pallanca: fuori gli immigrati non identificabili e senza certificato medico
Il sindaco di Bordighera Giacomo Pallanca: fuori gli immigrati non identificabili e senza certificato medico
Il sindaco di Bordighera Giacomo Pallanca: fuori i clandestini e senza certificato medico

IMPERIA. 1 GIU. Insicurezza, degrado, caos immigrati e sindaci abbandonati a se stessi.

Dopo la clamorosa protesta del primo cittadino di Ventimiglia Enrico Ioculano, che si è auto sospeso dal Pd contro il governo Renzi, ora arriva l’urlo di quello di Bordighera in difesa della popolazione e contro i pericoli dell’invasione.

“Vista e considerata l’attuale situazione, in extrema ratio il Comune di Bordighera è pronto ad applicare un’ordinanza simile a quella emanata dal sindaco di Alassio e quindi a richiedere il certificato medico a tutti gli stranieri presenti sul nostro territorio” ha detto oggi il sindaco di Bordighera Giacomo Pallanca, anche se la proposta di allestire un centro di accoglienza nel parcheggio del seminario della cittadina del ponente, al momento appare accantonata.

 

Il primo cittadino ha spiegato che, a differenza dell’ordinanza alassina, emanata per motivi di decoro e per limitare la presenza di stranieri e vagabondi non identificabili, nel caso di Bordighera la “ratio” potrebbe essere quella della tutela della pubblica incolumità.

“L’ordinanza – ha aggiunto Pallanca – potrebbe prevedere che nel momento in cui una persona non identificabile risulterà sprovvista anche di un certificato sanitario, attestante gli esami atti a scongiurare la presenza di possibili malattie trasmissibili alla nostra popolazione, potrà essere allontanata dal territorio comunale”.

 

4 COMMENTI

    • Certamente, calabrese, genovese, napoletano, emiliano, piemontese, ecuadoriano, albanese, ecc. Lo chiamiamo con la sua regione o stato di provenienza. Cordialità. LN

LASCIA UN COMMENTO