Bordighera, comparso il punteruolo nero: attacca le piante grasse

0
CONDIVIDI
Bordighera, comparso il punteruolo nero: attacca le piante grasse

IMPERIA. 12 OTT. C’è timore per la comparsa, per la prima volta in provincia di Imperia, in un giardino privato a Bordighera, del punteruolo nero, un coleottero più piccolo ma molto simile al più famigerato punteruolo rosso.
Si tratta di un coleottero della famiglia dei Curculionidi del genere Scyphophorus e specie S. acupunctatus Gyllenhaal.

A differenza di quello rosso, il punteruolo nero anziché le palme attacca le piante grasse, in particolare le agavi, le yucca e le cordilinee.

Ad annunciarlo è il presidente del Centro studi delle palme, di Sanremo, Claudio Littardi.

 

Le larve dell’insetto sono dotate di robuste mandibole, arrecano danni alle piante ospiti. La la specie è ritenuta un vettore di agenti patogeni e in particolare della batteriosi dell’agave che porta al rapido disfacimento dei tessuti.

E’ ritenuto originario dell’America centrale ed è diffuso in tutti i continenti. In Europa è stato dapprima avvistato in Olanda su Yucca e Dasyliron e successivamente in Lombardia nei fusti di piante di Beaucarnea, coltivate in serra, originarie del Nicaragua ma provenienti dall’Olanda.

Tutte le piante, dal 1998 al 2000, sono state distrutte per eliminare il focolaio d’infestazione.

Nel 2006, nelle foglie basali di varie agavi a Catania, è stata rilevata la presenza di numerose larve ed adulti del coleottero. Il monitoraggio effettuato in Sicilia, con trappole a caduta e con l’ispezione di numerose agavi, successivamente, dal 2008 al 2012, il punteruolo nero si è progressivamente diffuso nell’isola.

LASCIA UN COMMENTO