False allarme bomba a stazione di Bologna, preso genovese

0
CONDIVIDI
La poliziaferroviaria ha individuato il maniaco genovese che lanciava falsi allarmi: ieri sera aveva telefonato al 115 dicendo che c'era una bomba alla stazione di Bologna
La poliziaferroviaria ha individuato il maniaco genovese che lanciava falsi allarmi: ieri sera aveva telefonato al 115 dicendo che c'era una bomba alla stazione di Bologna
La polizia ha individuato il maniaco genovese che lanciava falsi allarmi: ieri sera aveva telefonato al 115 dicendo che c’era una bomba alla stazione di Bologna

GENOVA. 15 FEB. Non è la prima volta che lancia falsi allarmi e mette in subbuglio la popolazione e le forze dell’ordine. Oggi un genovese è stato individuato come l’autore di una telefonata che ieri sera ha provocato un allarme bomba alla stazione di Bologna. Si tratta di un 24enne che ha una fidanzata a Bologna e non è nuovo a condotte del genere. Il giovane è stato rintracciato dalla Polfer e denunciato per procurato allarme.

Nella chiamata al 115 dei vigili del Fuoco aveva detto: “Faremo saltare in aria la stazione di Bologna”. La polizia è riuscita a tracciare il percorso via etere della telefonata, partita dall’utenza di una donna residente a Genova. Gli accertamenti della Questura del capoluogo ligure hanno svelato che ad utilizzare quel numero era in realtà un nipote dell’intestataria.

Il giovane non ha spiegato il motivo del suo gesto.

 

 

LASCIA UN COMMENTO