Black out all’ospedale e al 118 di Lavagna: pazienti a rischio

0
CONDIVIDI
Black out all'ospedale di Lavagna: pazienti a rischio e non è la prima volta
Black out all'ospedale di Lavagna: pazienti a rischio e non è la prima volta
Black out all’ospedale di Lavagna: pazienti a rischio e non è la prima volta

GENOVA. 5 MAR. Il consigliere regionale della Lega Nord Giovanni De Paoli, ieri mattina ha effettuato un sopralluogo presso l’ospedale di Lavagna, a seguito di alcune segnalazioni ricevute in merito ad un blackout che ha interessato il nosocomio in questione.

“Ieri – ha detto De Paoli – si è verificato un blackout che ha interessato alcuni reparti dell’ospedale tra cui il pronto soccorso. La conseguenza? Molti servizi fuori uso come ad esempio la Tac e computers, contenenti dati sensibili, spenti perché, a quanto pare, non sono coperti da gruppi di continuità locali di corrente elettrica. Oltre a ciò, si sono verificate delle mancanze dei gruppi elettrogeni esterni che dovrebbero dare la copertura a tutto l’ospedale in caso di blackout. Anche nelle sale operatorie mi è stato riferito che i medici erano in attesa che rientrasse l’emergenza”.

Il consigliere regionale ha spiegato come, da informazioni raccolte sul posto, questo problema “capiti ripetutamente”.

 

“Anche il 118 aveva i pc spenti – ha aggiunto De Paoli – e sembrerebbe non sia la prima volta che si trovano in tali condizioni. A fronte di questo, ho informato l’assessore alla Sanità Sonia Viale affinché fatti simili non si ripetano nuovamente mettendo a repentaglio la salute dei pazienti”.

 

LASCIA UN COMMENTO