Home Politica Politica Genova

BENZENE ELEVATO A RAPALLO. L’INTERROGAZIONE DI CAPURRO

0
CONDIVIDI
PIENI POLMONI: ALLA SCOPERTA DELLE POLVERI SOTTILI

benzene rapalloGENOVA. 20 NOV. Ieri, in sede di Consiglio regionale, Armando Ezio Capurro ha chiesto alla giunta quali iniziative intenda intraprendere immediatamente al fine di porre rimedio ai dati allarmanti relativi a Rapallo, indicati dalla Provincia di Genova, a seguito del rilievo di benzene.

Capurro ha infatti ricordato che in particolare a San Michele di Pagana è stato riscontrato un picco di benzene pari a 8,5, ben oltre i limiti di norma, e altri quattro sforamenti all’altezza della cabina di campo Macera, in via della Libertà. Presenze preoccupanti di benzene, secondo quanto riferito dal consigliere, sarebbero stati rilevate in alcune strade cittadine e, in modo particolare, sulla direttrice di Santa Margherita. Capurro ha rimarcato che il benzene è un tipico inquinante da traffico e i dati di Rapallo, con un grande centro urbano, flussi intensissimi di residenti e turisti e crocevia di collegamento anche per Santa Margherita e Portofino, ne sono un’evidente dimostrazione. A suo avviso, solo la realizzazione del traforo Rapallo-Santa Margherita o, nell’attesa, drastici provvedimenti di limitazione del traffico in direzione di Ponente, possono garantire la tutela della salute dei cittadini residenti.

«Chiedo all’assessore un intervento decisivo – ha concluso – perché i valori medi del benzene già superano la media annuale, e siamo solo a metà novembre».


Per la giunta ha risposto l’assessore  all’ambiente Renata Briano: «Il monitoraggio spetta alla Provincia mentre compito della Regione è procedere alla valutazione annuale della qualità dell’aria, entro i sei mesi successivi dell’anno a cui si riferiscono i monitoraggi, e aggiornare il piano di risanamento e tutela della qualità dell’aria. Fino al 2012 le valutazioni annuali non hanno evidenziato superamenti dei limiti normativi per i diversi inquinanti, compreso il benzene, il rispetto del limite può essere verificato solo attraverso il monitoraggio in continuo per un anno in una postazione che rispetti i requisiti previsti. I rilevamenti per periodi minori possono essere comunque un utile strumento per valutare l’estensione del fenomeno. I dati richiamati nell’interrogazione – ha aggiunto – si riferiscono al 2013, in particolare quelli delle campagne effettuate dalla Provincia non erano noti alla Regione in quanto la Provincia li aveva comunicati solo ai Comuni in cui le campagne erano eseguite». L’assessore ha, quindi, riportato una sintesi delle informazioni acquisite dalla provincia di Genova: «La campagna, eseguita in 37 comuni fra il 15 aprile e il 22 aprile aveva rilevato la sussistenza di una criticità diffusa per il benzene lungo la direttrice della Statale Aurelia, in particolare nei comuni di Recco, Sori, Bogliasco, Sestri Levante, Lavagna, Cogorno, Chiavari e Rapallo. Un’ulteriore campagna svolta fra il 3 e il 10 luglio ha rilevato criticità solo a Rapallo e Sestri. A Rapallo – ha specificato – la postazione di rilevamento fissa in vai della Libertà per il periodo dal primo gennaio al 29 luglio 2013aveva rilevato un valore di benzene pari a 6,13 microgrammi, a fronte di un valore limite su base annua pari a 5, e un valore medio di NO2 pari a 49,7, a fronte di un valore limite su base annua di 40. Tali valori mostrano un incremento rispetto all’anno precedente e fanno presumere il superamento del limite entro fine anno». Briano ha annunciato che, per contenere le emissioni, verrà analizzato lo studio comparato fra diversi progetti per un sistema integrato che migliori la mobilità nel Tigullio, verrà realizzato un monitoraggio congiunto della qualità dell’aria e delle misure di traffico e, infine, una ipotesi di regolamentazione dei mezzi.

Capurro ha ribadito la necessità di un intervento urgente e ha suggerito di sistemare le centraline di rilevamento in strade a maggior intensità di traffico in modo da poter avere una valutazione più attendibile degli effettivi livelli di inquinamento.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here