Home Cronaca Cronaca Genova

Belen in visita ai bambini del Gaslini di Genova

22
CONDIVIDI
Belen in visita ai bambini del Gaslini

Si è appena conclusa la visita privata della showgirl Belen Rodriguez all’Istituto Giannina Gaslini, dove ha incontrato i bambini ricoverati.

Capelli raccolti, jeans, maglietta e un cappottino color panna: una Belen semplice ha fatto il giro di tre reparti, intrattenendosi con bambini, mamme e personale dell’ospedale pediatrico genovese per oltre due ore, senza risparmiarsi.

La presentatrice argentina ha fatto veramente una sorpresa a tutti prestandosi a fare foto, firmando autografi e cercando parole di conforto per tutti i genitori incontrati, e ha dato baci, abbracci e carezze a tutti i bimbi.


E’ arrivata ieri alle 15 nell’UOC Patologia Neonatale, dove è stata accolta dal primario Luca Ramenghi, che l’ha accompagnata ad incontrare i genitori dei “piccolissimi”; un reparto che accoglie i bambini nati prematuri o con patologie neonatali, un impatto emotivo che ha commosso moltissimo la presentatrice argentina, mamma di un bellissimo bimbo di quattro anni.

La visita è proseguita poi in Neurochirurgia, dove Belen ha incontrato il primario Armando Cama e tutto il suo staff e ha avuto modo di coccolare e parlare in spagnolo con un piccolo di Santo Domingo, in cura grazie ad una collaborazione internazionale.

La visita si è conclusa alle ore 17 con la visita della Clinica Pediatrica-endocrinologia, dove ha incontrato il direttore Mohamed Maghnie e tantissimi bambini ricoverati con gravi patologie.

Un incontro che ha portato un momento di allegria e sollievo a molte famiglie e che Belen ha promesso di ripetere appena possibile.

22 COMMENTI

  1. Ma che faccia che ha sta qua. Si vuole lavare l’anima di tutte le porcate che ha fatto.
    E voi che scrivete una belen semplice?! Proprio sta qua di semplice non ha niente ha trovato fortuna in Italia dove siamo dei coglioni e basta

  2. Che cosa si fa per far parlare di se!!!!!Esibizionista nata vorrei sapere che conforto ha dato ai bimbi malati!doveva andare e non far sapere nulla!!Ma chissà come mai o giornalisti sapevano…

  3. Ricordo un certo Roberto Baggio andato in una camera di un ragazzino in coma (Non al Gaslini) coperto in modo che non fosse riconosciuto perché non voleva che si pensasse fosse un gesto pubblicitario.Fu lo stesso ragazzino un anno dopo uscito dal coma a rendere pubblico il fatto.Questo è dare conforto!!!!!

  4. Se voleva fare del bene non serviva alcun servizio fotografico così ha dato ma riprende subito e raddoppiato cosa altro devono fare per tenersi le prime pagine che cazzo ne sa lei tutto a scopo di lucro vergognati domani diranno che la sorella è andata a fare la crocerossina ma perfavore ritornatevene al vostro paese li potreste fare del bene

  5. Forse, oltre che essere persona di spettacolo é anche una mamma che sa di essere fortunata di avere un bimbo sano..se poi la sua presenza porta del buono che ben venga…il Gaslini ha bisogno anche di queste persone che sanno anche essere generose!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here