Home Cronaca Cronaca Genova

Beffa centro migranti, Comitato Multedo in prefettura: siamo contrari

5
CONDIVIDI
Un poliziotto sorveglia a vista alcuni migranti, ma ha le mani legate (foto d'archivio)

GENOVA. 29 SET. “Alla luce dell’incontro avvenuto mercoledì 27 con gli esponenti del consiglio comunale (assessori e consiglieri della Lega Nord Liguria) e quello con il Prefetto di ieri, comunichiamo che nell’incontro con le istituzioni comunali si è fatto il punto della situazione sulla vicenda del centro di accoglienza che dovrebbe essere insediato nell’ex asilo Govone. Abbiamo messo a conoscenza l’amministrazione comunale delle rimostranze dei cittadini di Multedo riguardanti l’insediamento dello stesso e rimarcando la contrarietà del quartiere verso questa operazione, ritenuta non idonea per il tessuto sociale ampiamente compromesso da altre problematiche irrisolte da anni”.

Lo hanno dichiarato i rappresentanti del Comitato di quartiere di Multedo, dove la prossima settimana è in programma l’arrivo di 50 migranti nell’ex asilo Govone. Una decisione imposta dalla prefettura, con la collaborazione della Curia genovese.

“Le autorità interpellate – hanno continuato i residenti di Multedo – si sono rese disponibili ad organizzare un incontro con i capogruppo delle forze politiche facenti parte del consiglio comunale. All’incontro con il Prefetto di Genova ha partecipato il presidente della circoscrizione Vll ponente Claudio Chiarotti ed una delegazione del Comitato di Quartiere.


Abbiamo espresso la nostra contrarietà a questa operazione a nome dei cittadini di Multedo, facendo notare che il modo in cui è stata condotta questa vicenda è stato percepito da molti abitanti come l’ennesima imposizione da parte degli organi competenti.

Il Prefetto ha motivato questa decisione nei dettagli seguendo la linea del Monsignor Giacomo Martino, responsabile del centro di accoglienza, ribadendo la bontà dell’operazione e garantendo la sicurezza per il quartiere.

Il Prefetto si è riservato di verificare che vengano rispettate le norme in materia di igiene e sicurezza da parte degli organi competenti. Si è reso altresì disponibile ad un incontro pubblico con la cittadinanza”.

Ieri il segretario della Lega Nord Liguria, Edoardo Rixi, ha annunciato altre iniziative a sostegno della protesta dei residenti di Multedo, che hanno cominciato una raccolta di firme con il business immigrati nel quartiere: “Presenteremo una mozione in Comune contro questa decisione folle. Chiederò un incontro urgente col prefetto. Gli abitanti di Multedo non possono e non si meritano di subire le decisioni imposte dalla Prefettura di Genova”.

Beffa centro migranti a Multedo, ora interviene Rixi: mozione contro decisione folle

 

5 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here