Befana, parroco a bimbi: distruggete i giocattoli

0
CONDIVIDI
Un parroco di Aulla ha incitato i bimbi a distruggere i giocattoli ricevuti in dono per la Befana
Un parroco di Aulla ha incitato i bimbi a distruggere i giocattoli ricevuti in dono per la Befana
Un parroco di Aulla ha incitato i bimbi a distruggere i giocattoli di Natale e Befana

LA SPEZIA. 6 GEN. Un parroco di Aulla ha invitato i bimbi a distruggere le armi giocattolo, ricevute in dono per Natale e festa della Befana, perfino con un martello messo a disposizione in chiesa dopo la Santa Messa.

A coinvolgere i minorenni nella sua personale battaglia è stato don Roberto Turini. Distrutto anche un fucile a tappi. L’episodio è avvenuto durante l’omelia nella chiesa di Quercia, poco distante da Aulla. Alla celebrazione hanno assistito decine di bambini e genitori, increduli alle loro orecchie. Zorro, il cowboy, il pellerossa, lo sceriffo, il pirata e altri personaggi fantastici del mondo infantile, sono stati cancellati in un botto.

Secondo il parroco l’azione integralista serve per insegnare la non violenza ai bambini. Alcuni fedeli, però, hanno storto il naso: “I regali di Natale e Befana non c’entrano nulla con le campagne contro la vendita di armi. Quella del parroco è inutile demagogia. Noi giriamo disarmati come tutti e abbiamo sempre ricevuto in regalo da bambini le armi giocattolo. Invece, in chiesa non è stata pronunciata neanche una parola contro terroristi islamici ed immigrati violenti, che hanno invaso le nostre città e sono un reale problema per la sicurezza di anziani, donne e bambini”.

LASCIA UN COMMENTO