Home Sport Sport La Spezia

BASKET – BUONA LA PRIMA DEL SARZANA

0
CONDIVIDI

SARZANA BASKET – CUS GENOVA  96 – 88

(23-16, 24-31 ; 21-18, 28-23)

SARZANA BASKET: Degl’ Innocenti 13, Casini 14, Bencaster 23, Barbieri 0, Bambini 5, Tesconi 4, Polverini 8, Bianchini 19, Pene Cheikh 10; n.e. Bardi. All. Bertieri.

CUS GENOVA: Macrì 19, Bestagno 3, Bedini 23, Zenobio 2, Mangione 12, Capecchi 0, Bigoni 11, Meroni 2, Dufour 16; n.e. Lovati. All. Pansolin.

ARBITRI: Rezoagli e Bassi. 

Al “Parentucelli” il Sarzana Basket finisce con l’aggiudicarsi piuttosto di netto Un confronto in realtà più sofferta di quanto non dica il risultato, d’altronde c’era davanti una squadra proveniente dalla serie superiore, accreditata come una delle più forti in questa Serie C Silver e poi l’importante era avviare vittoriosamente questo campionato come è stato. Peccato per l’assenza, causa una lungaggine burocratica, di quel Kalile Irving attesissimo: ma in un certo senso proprio il fatto che i biancoverdi l’abbiano spuntata pure senza di lui può essere motivo ulteriore di conforto. Infine, un po’ a compensazione, ecco il ritorno (dalla Spintermar Carrara) per l’occasione del benvoluto senegalese Cheikh Pene. La cronaca…

Padroni di casa in campo con capitan Degl’Innocenti in regìa, Bencaster e Bambini all’ala, Bianchini ala-pivot e Pene al centro; presto si vedranno pure la guardia Casini e l’ala-guardia Polverini e faranno capolino i “jolly” Barbieri e Tesconi.

I genovesi rispondono con Macrì playmaker a cui di tanto in tanto darà il cambio capitan Bestagno, Zenobio e Mangione sulle fasce, Bedini guardia e Dufour centrale; compariranno anche gli esterni Capecchi e Meroni e il “jolly” Bigoni.

Primo quarto di dominio sarzanese, ma i sette punti con cui i locali chiudono la prima frazione sono ingannevoli, tanto che in apertura del secondo è già 29-29. Non solo, ma trascinati in particolare dalle penetrazioni di Macrì e dai tiri da tre punti di Bedini, gli ospiti conducono seppur di poco l’intero quarto. Tuttavia un sussulto d’orgoglio collettivo e un canestro di Degl’Innocenti proprio sul filo della sirena consentono a Sarzana di andare al riposo su una parità di 47-47.

Gli anfitrioni conducono successivamente l’intero terzo quarto, forti soprattutto di un Bianchini in crescendo e delle accelerazioni di Casini, ma in avvio del quarto ecco i biancorossi recuperare la parità sul 68-68. A quel punto, quello scatto risoluto all’approssimarsi della conclusione, che vale ai locali lo “score” definitivo.

 

 

 

basket3

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here