Home Sport Sport Savona

BASEBALL, LA CAIRESE RAGGIUNGE LA FINAL FOUR DI COPPA ITALIA

0
CONDIVIDI

" title=SAVONA 11 GIU. La Cairese per il secondo anno consecutivo accede alla final four di Coppa Italia, un risultato conquistato con una netta vittoria ai danni dell’Ares Milano, vincente del girone lombardo.

Con una formazione ancora rimaneggiata e senza nessuno dei tre ricevitori a disposizione, Vottero ridisegna la difesa mettendo dietro al piatto di casa il versatile Riccardo Ferruccio ed in seconda il giovanissimo Matteo Pascoli. Partente il mancino Palizzotto, autore di una prestazione decisamente convincente, rilevato poi da Mattia Deandreis che, dopo un inizio incerto, trova sicurezza e quindi efficacia. Uno solo il punto concesso agli avversari con una difesa ancora una volta ordinata e sicura che, nonostante la formazione anomala, non sbaglia quasi nulla. Altrettanto bene l’attacco che già dal primo inning fa vedere il suo potenziale con un paio di giocate da manuale come il batti e corri di Palazzina ed i due punti battuti a casa prima da Lomonte e poi da Matteo Pascoli. Per 4 inning i biancorossi provano invano ad incrementare il vantaggio ma la difesa milanese non fa sconti. Al sesto però Giovanni Arieta, Matteo Pascoli (autore di 3 valide su 3 turni) e Marco Sechi riempiono le basi. A nulla serve il cambio del lanciatore dell’Ares perché Marco Pascoli batte una valida spingendo a casa due punti. Altri due punti entreranno poi sulle valide successive arrivando sull’8-1. All’inizio dell’ottavo un violento acquazzone ferma i giochi e consegna definitivamente alla Cairese una vittoria che non è stata comunque mai in discussione. In una stagione decisamente esaltante arriva il primo risultato significativo, l’accesso alla semifinale di Coppa Italia, che si terrà probabilmente a settembre. Nel mentre due importanti weekend attendono i biancorossi in ottica campionato, domenica prossima contro la seconda in classifica Fossano in casa e poi nuovamente con l’Ares, attualmente terza.

Nella foto il lanciatore Mattia Deandreis

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here