Baseball, Festa di Fine Anno Per i Ragazzi della Cairese

0
CONDIVIDI
Ragazzi della Cairese
Ragazzi della Cairese

SAVONA 31 DIC.  Il Baseball Cairese si è riunito per la festa di fine anno e alla presenza di genitori e sostenitori chiude la pratica 2015 ripercorrendo le tappe cruciali della stagione .

L’attività svolta compreso 404 sedute di allenamento per un totale di 806 ore, la società ha disputato inoltre 141 incontri ufficiali suddivisi in 4 campionati federali e relative coppe di categoria vincendo i campionati Under 12, under 14 e under 16 mentre con la prima squadra, dopo aver condotto la classifica per l’intera stagione ha concluso al terzo posto nel campionato nazionale di serie B federale non riuscendo a mantenere il primato nelle ultime giornate di un girone particolarmente stretto ed agguerrito.

In uno sport che tende a rendere ogni prestazione quantificabile qualitativamente grazie ad un’infinità di spunti statistici non potevano mancare i riconoscimenti sanciti dalle medie: nella categoria under 12 il miglior lanciatore è risultato Castagneto Giuliano , il miglior battitore Miari Marco e il miglior Rookie (il giovane più promettente) Garra Michele; nella categoria Under 14 Marenco Leonardo è stato il miglior lanciatore, Granata luca il miglior Battitor e il miglior rookie è risultato Zaharian Casian, per l’under 16 il lanciatore è Buschiazzo Andrea , il battitore Ceppi Alex e invece Bloise Patrik ha vinto il premio come utility per la sua duttilità nei confronti della squadra.

 

La serie maggiore invece ha premiato Pascoli Marco come miglior Battitore, Lomonte Luca miglior Lanciatore e Baisi Luca in qualità di miglior prospetto .

Annata speciale anche sul fronte della promozione, ben 98 gli incontri dimostrativi nelle scuole della Valbormida insieme ad un’importante collaborazione diretta con la casa editrice G. D’Anna nella creazione di un DVD riguardo l’insegnamento del baseball nelle scuole, la società ha messo a disposizione le proprie strutture, il personale tecnico e molti giocatori delle categorie giovanili per fare da cast in questo progetto, il risultato sarà distribuito come supporto didattico nelle scuole a livello nazionale. Durante la serata sono state menzionate anche tutte le altre attività collaterali promosse dalla società a partire dal Camp estivo per bambini, il Family Day che coinvolge ogni anno i parenti degli atleti in una piccolo torneo amatoriale al campo, il memorial Marcolone e l’organizzazione dei try-out per le selezioni regionali cadetti e ragazzi.

Per chiudere, in ordine cronologico, una menzione d’obbligo deve andare al Torneo Avis Indoor, giunto ormai alla ventunesima edizione, con il nuovo record di squadre coinvolte (sedici), che hanno portato più di 250 bambini a riempire di grida e di colori il palazzetto dello sport.

Questa serata è stata organizzata per consolidare lo spirito di appartenenza che contraddistingue questa società e, sfruttando il periodo di feste e vacanze, ci si può fermare un momento e prendere coscienza del fatto che il lavoro svolto duramente tutto l’anno ha dato dei risultati, considerando che ogni anno c’è un miglioramento in qualche campo nonostante il periodo storico complicato. Il 2016 quindi comincerà all’insegna della fiducia, consapevoli che sarà necessario fare un po’ di fatica per migliorare ancora e non restare fermi.

Si partirà prestissimo quest’anno, Domenica 10 gennaio infatti il primo appuntamento ufficiale del nuovo anno a Cairo per la 7^ giornata della Wester League qui i biancorossi ospiteranno con Boves, Fossano, Rho e Settimo Torinese.

LASCIA UN COMMENTO