Home Politica Politica Genova

Balleari e Caprioglio contro i buonisti d’America: giù le mani da Cristoforo Colombo

2
CONDIVIDI
New York: decapitato busto di Cristoforo Colombo

GENOVA. 1 SET. Buonisti d’America, giù le mani da Cristoforo Colombo. Genova, con il vicesindaco Stefano Balleari, e Savona, con la sindaca Ilaria Caprioglio, oggi sono scesi in campo per difendere il grande navigatore dagli attacchi di chi vorrebbe capovolgere la storia, cancellare le celebrazioni del Columbus Day ed ha decapitato busti e statue del nostro illustre concittadino in varie città degli Stati Uniti d’America.

Ieri l’assemblea amministrativa della Città di Los Angeles, ha approvato la cancellazione del Columbus Day suscitando indignazione e proteste non solo da parte degli italoamericani perché l’esploratore darebbe stato “responsabile del genocidio dei nativi”.

“Cristoforo Colombo – ha spiegato Balleari che ha lanciato l’hashtag IoStoConColombo – è un simbolo per gli italiani in America e la scoperta del nuovo continente è un patrimonio dell’umanità, lo dice anche la Farnesina”.


“Cristoforo Colombo – ha aggiunto Caprioglio – è una figura di straordinaria importanza per la storia dell’Italia e del mondo, ma anche e soprattutto della Liguria e del nostro territorio. Un patrimonio che va studiato e celebrato, non combattuto o cancellato”.

In risposta all’assurda decisione della Città di Los Angeles, Genova e Savona sono al lavoro per celebrare il 12 ottobre l’anniversario della scoperta dell’America.

 

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here