Home Cronaca Cronaca Genova

Autopattuglia della Polizia Municipale si schianta contro un palo in Corso Europa: feriti due “Cantune'”

21
CONDIVIDI
Auto Polizia Municipale
Auto Polizia Municipale
Auto Polizia Municipale

GENOVA 16 AGO. Che succede alla Polizia Municipale di Genova? Dopo il “cantunè” agente scelto, arrestato l’altra settimana e condannato dal giudice per direttissima ad un anno di reclusione con pena sospesa per la sua doppia vita di vigile e di “coltivatore diretto” di 23 piante di marijuana sul terrazzo di casa, ora due suoi colleghi finiscono al centro della cronaca cittadina “ferragostana” per essersi schiantati con l’auto di servizio nel primo pomeriggio di martedi 14 agosto scorso contro un palo semaforico all’incrocio tra Corso Europa, Via Timavo e Via Isonzo.

“Incidente autonomo”, recita alla fine dei rilievi dell’inusuale “crash” accaduto proprio a chi si occupa per mestiere di sicurezza stradale urbana,  il verbale dei Carabinieri che sono intervenuti per soccorrere i due “cantunè” a bordo della vecchiotta Opel Corsa biancoceleste accartocciata intorno al grande palo verde.

Fortunatamente per ambedue i vigili della Sezione Automezzi di Piazza Ortiz, le conseguenze fisiche riportate nello schianto avvenuto in piena solitudine senza altri mezzi o pedoni coinvolti, non sono gravi: se la sono cavata tutti e due con pochi giorni di prognosi per contusioni e ferite leggere agli arti.


Sono le 15 della vigilia di Ferragosto, la Opel Corsa con le insegne della Municipale proveniva da Quarto in direzione centro città, presumibilmente percorrendo la corsia gialla riservata ai mezzi di pubblico servizio. Appena attraversato il pericoloso incrocio, teatro negli anni di numerosi e anche tragici incidenti, la vetturetta dei vigili invece di proseguire la sua traiettoria finisce contro un massiccio palo verde a centro carreggiata.

Botta non da poco, viste le ammaccature alla carrozzeria e il danneggiamento irreparabile del parabrezza. I due cantunè frastornati dll’urto e doloranti a braccia e gambe, sono stati trasportati in codice giallo (media gravità) da due ambulanze del 118 al Pronto Soccorso del vicino Ospedale di San Martino. Accuratamente visitati e sottoposti a lastre e altri accertamenti diagnostici per qualche ora, sono poi stati dimessi dai medici per gli esiti non gravi dell’incidente.

Marcello Di Meglio

21 COMMENTI

  1. Che succede ai giornalai genovesi? perchè prendono sempre di mira la Polizia Municipale?
    Un incidente come tanti altri, come ne succedono a centinaia sulle strade di tutto il mondo provoca delle domande cariche e ricche di sottointesi. Un po’ più di serenetà, grazie
    P.S ci sono tanti lavori da fare, se non siete in grtado di fare il vostro cambiate. Serenità!!

  2. Gentile Aldo, per prima cosa non siamo “giarnalai”, bensì giornalisti. In secondo luogo nessuno prende di mira la polizia municipale, anzi.

    Abbiamo riportato due fatti avvenuti a breve distanza uno dall’altro. Il primo piuttosto grave di un agente di polizia municipale trovato con una piantagione in casa di ben 23 piantine di marijuana (mettendo peraltro le iniziali del nome dell’agente, cosa che altri giornali non hanno fatto).

    Nel secondo caso abbiamo riportato fedelmente i fatti avvenuti in pieno giorno il 14 agosto ad una pattuglia della municipale che ha avuto un incidente, come tanti altri, causato da velocità, disattenzione o quant’altro, cose che succedono a tutti: municipale, polizia, militari, semplici cittadini. Se poi lei vede, tra le righe, qualcosa di differente e di poco “rasserenante” beh…

    Il nostro lavoro lo facciamo e cerchiamo di farlo nei migliore dei modi e di “serenità” ce ne mettiamo molta, cosa che “altri lavoratori” a volte non fanno.

    Cordialmente

    la direzione

    • Dopo il cantunè” agente scelto, arrestato… …ora due suoi colleghi finiscono al centro della cronaca cittadina… Direi che non bisogna leggere tra le righe ma solo conoscere l’italiano… E da ciò si evince che questo articolo è il solito articolo da “giornalai” ovvero di chi pur di farsi leggere usa con ridondanza sempre le solite parole per porre l’attenzione su fatti a dir poco ridicoli che con il diritto di cronaca hanno ben poco a che fare. AL CENTRO DELLA CRONACA CITTADINA, ma per carità… Nessuno vi chiede di essere al livello di Michael Moore, ma credo che sia parere comune che l’attenzione vada posta su questioni ben più serie e meritevoli di attenzione… Il Problema è che per certi articoli ci vogliono gli attributi… Questi invece denotano il fatto che non avete proprio “Di Meglio” da fare. Saluti.

    • Oiboh! Forse che LN ha del tutto involontariamente toccato un “nervo scoperto” della comune convivenza urbana genovese tra cittadini motorizzati, ma anche no, e Polizia Municipale? Gentile (mica troppo…)Alex, veda,
      di ridicolo nel “banale” fatto di cronaca riportato non c’è proprio nulla, se non altro perchè la botta è stata forte e i due agenti incidentati in servizio, e quindi sul loro posto di lavoro, dal punto di vista sanitario poteva andare molto peggio. I due se la sono cavata con contusioni e leggere ferite agli arti guaribili in pochi giorni e, non si preoccupi, saranno indennizzati per infortunio sul lavoro. Come giusto. E di ambedue le cose ne siamo ben contenti, per loro e per i loro cari. Il fatto che una paio di commenti all’articolo, compreso il suo, denotino una certa isterica stizza e una buona dose di livore nei ns. confronti a riguardo di uno delle decine di “articoletti” di secondo piano (su questo ha ragione Lei) “ci dà da pensare”…grazie comunque per la lezione di giornalismo, come ben sa, non si finisce mai di imparare! Adesso, se ce lo consente, torniamo a lavorare. Ah dimenticavo…scusi la precisazione un po’ pedante, ma i “giornalai” sono gli esercenti che vendono stampa quotidiana, riviste, dvd e altro, i “giornalisti” sono quelli che scrivono le notizie. Se non ne è convinto, sfogli un bel dizionario di italiano.
      Cordialmente (mica troppo…)
      Marcello Di Meglio
      Caporedattore http://www.ligurianotizie.it

    • Mi spiace non abbia colto, ma il “giornalai” era appositamente utilizzato con il significato che la lingua italiana attribuisce a tale vocabolo… Infatti la differenza tra chi scrive notizie e chi invece vende i giornali purtroppo si è sempre più assottigliata dato il connubio tra notizie farlocche e maggiori vendite. Detto questo, sono commosso dalla preoccupazione che lei ha avuto nei confronti dei due dipendenti comunali ma la invito, lo ribadisco, a tendere a qualcosa di più concreto; inoltre accostare un fatto penalmente rileventa quale la detenzione o produzione di stupefacenti a un incidente stradale… Beh lo trovo quantomeno inappropriato, ma aspettarsi altro sarebbe utopico; la motivazione l’ho già esposta…

      Sarebbe inappropriato quanto accostare la notizia di ieri: NAPOLI: BLITZ DELLA POLIZIA IN UN LOCALE, ARRESTATO UN GIORNALISTA a un inutile articolo quale: GIORNALAI ANNOIATI ASSUNTI DALLA PRODUZIONE DI “BEAUTIFUL”.

      Buone cose.

  3. Si, si stiamo zitti sui vigili che è meglio. Glielo avranno fatto il controllo alcologico una volta in ospedale?

    Non ci credo. O forse hanno avuto un colpo di sonno in pieno giorno? Mah.

    Se succedeva a me ero già senza patente, se poi avevo una piantina di maria in casa ero già dietro le sbarre e invece quello al massimo verrà passato in un ufficio.

    W l’Italia!!!!

    Per aldo parli così perché magari sei un vigile, cerca te di essere sereno

    • Le sue parole denotano una certa ignoranza.Innanzitutto il controllo è ALCOLEMICO non alcolologico, secondariamente mi chiedo come Lei possa avere conoscenza dei fatti considerato che questo articolo spazzatura è quantomeno impreciso. Le cause di incidente possono essere molteplici e Lei, caro signore, non appare titolato ad avanzare giudizi idioti.
      Se fosse successo a Lei, caro signore, sarebbe stato applicato il Codice della Strada come nel caso dell’Agente di Polizia Locale alla guida del veicolo incidentato…nulla di più e nulla di meno! Per quanto riguarda la “piantina di Maria”, supponendo che Maria non sia una sua vicina di casa a cui Lei presta gratuitamente la sua opera di giardiniere, pare ovvio che sarebbe incorso in un procedimento penale cosiccome quell’essere (verosimilmente suo simile) che ha infangato la divisa, tradito un giuramento ed umiliato il lavoro di centinaia di colleghi integerrimi e professionali. Se non le piace l’Italia può pure trasferirsi altrove, non credo che lo Stato ne accuserà il colpo. Cordialità.

  4. Non si capisce quale sia la rilevanza della notizia, risulta palese come colui che ha scritto questo articolo volesse mettere in cattiva luce l’intera categoria associando un incidente come tanti ad un fatto squallido come quello dell’agente trovato in possesso di stupefacenti (magari lasciando passare il messaggio che il conducente fosse drogato). Più che giornalisti qui si parla di semplici giornalai…il giornalista è colui che riporta le notizie correttamente ed in una forma non viziata da pregiudizi/personalismi. Peraltro risulta avvilente come certi giornaletti pubblichino solo ciò che può danneggiare l’immagine della categoria, nessuno che scriva due righe su tutte le indagini portate a termine ad esempio. Io fossi colui che ha scritto questo articolo mi vergognerei, certo che per vergognarsi bisogna avere una coscienza. Saluti cordiali.

  5. Mi associo ad altri commenti, l’articolo è proprio brutto perchè non si capisce il motivo di introdurre l’incidente stradale con la piantina trovata al vigile, mah… Non l’avevate già data quella notizia?

  6. Preg.ma Redazione dato che si parla di Polizia Locale vorrei proporvi questo Video che descrive la nostra professione in maniera diversa. Si parla dei Nostri Caduti in servizio o per motivi di servizio. Un video per rifletter, nella speranza che sia dato ampio risalto in quanto di queste vicende non si parla mai.
    Cordiali saluti
    Raffaele Stillitano
    Segretario territoriale SULPL
    Provincia di Vibo valentia

  7. e basta tanto i vigili male che vada hanno sempre ragione.

    stamane protestavano perché hanno fatto il trasloco da soli, poverini.

    Loro sono i migliori, non sbagliano mai, sono gli integerrimi.

    poi voi giornlisti o giornalai siete sempre dalla loro parte, perché avete paura, site sempre schierati dalla loro parte

    perché non raccontate i fatti veri, assenteismo, doppi lavori, vigili eccetera, indagate e pubblicate altro che

  8. L’articolo del giornalista è, a fargli le pulci, un po’ “forzato”, nel senso che bastava riportare la cronaca dell’incidente senza aprire con il caso del collega con l'”hobby” della marijuana, tuttavia, cosa che a me di primo acchito sinceramente non è successa, “leggere” subito fra le righe un volontario accostamento tra vigile “drogato” e i due colleghi in auto contro un palo e reagire con tanta veemenza – diciamo pure offensiva – coprendo con rabbiosi insulti chi ha scritto il pezzo, evidenzia senza bisogno dell’aiuto di Einstein che i due commentatori “acidi” sono due cantunè. Coda di paglia? Excusatio non petita, accusatio manifesta…potevano almeno qualificarsi e firmarsi per intero, sappiamo una volta di piu’ con chi abbiamo a che fare a Genova, la città italiana piu’ multata d’Italia. Solo per curiosità, la Opel distrutta, dal momento che l’abbiamo pagata noi contribuenti, chi ce la risarcisce?

  9. mamma mia, come ci siamo ridotti. Faccio questo lavoro da oltre trent’anni e lo faccio nel rispetto delle innumerevoli regole che lo Stato emana ogni giorno. Lo faccio per tentare di garantire ( nel mio piccolo ) un po’ di rispetto delle regole sociali e di giustizia. Ma a quanto pare sono trent’anni che sbaglio, dovrei imparare a fare lo scansafatiche, cosi’ nessuno si prende una multa e siamo tutti più felici. Ho sempre più voglia di lasciare l’Italia, uno Stato alla deriva e le istituzioni che latitano. Nessuno ha pensato che all’auto dei colleghi genovesi può essersi spaccato un semiasse ? Con la spending review anche la manutenzione è stata tagliata del 20%…. Certo è che se la considerazione che taluni hanno delle forze dell’ordine ( e lasciamo stare se locali o nazionali, tanto è lo stesso …) è quella che trapela dai commenti, i nostri colleghi morti ( e i tanti aggrediti tutti i giorni ) hanno pagato inutilmente. Forse era meglio se avessi fatto il ferroviere o il cameriere in un albergo … Buonasera. Ezio – Alessandria

  10. Che si spaccato il semiasse è una delle tante probabilità che possono essere accadute come il colpo di sonno, l’incapacità e tanto altro ….. magari il comando avra la cura di pubblicare il giudizio finale dellla vicenda.
    Il vigile che si fà le piantagioni per uso personale o per spaccio a chissà chi, mi fà schifo e pensare che lo armate pure uno cosi, ma invece di fare le classifiche di chi fà più multe ( con relativi premi in denaro), perchè non fate dei test anti droga fra di voi, invece di fare i posti di blocco poco fuori dai locali ?
    Sarà stato solo uno non lo nego, ma non è detto che sia sempre cosi, a volte le indagini sono lunghe e poi tutto esce allo scoperto.

  11. uh pure da Vibo Valentia per proteggere i cantunè…anchio ho foto e filmati dei vostri colleghi..un po come quelli che hanno evienziato le iene…io sono scivolato con la moto sulla sabbietta lasciata da un vicino cantiere in via montaldo….mi han fatto l’alcool test ( 8 di mattina di domenica e ero a fare un intervento d’emergenza)…con tanto di due vigilesse che mi hanno tampinato fino in ospedale e obbligato a far tutti i riscontri…. ma ero caduto da solo e non avevo provocato alcun incidente…quindi non dovevano esserci…. Questo per dire che si viene sempre trattati in due modi ben differenti tra cittadino e comunali…
    vorrei che fosse pubblicato il verbale di questo incidente con tutti i riscontri fatti…cosi dovrebbe fare un accurata amministrazione!!! saluti

  12. Si, sempre i soliti vigili a Genova li adoriamo, chissà mai perché, forse perché abbiamo il numero più alto di multe d’Italia, forse perché sono sempre arroganti quando ti fermano, forse perché vedi che fanno degli inseguimenti a sirene spiegate nei confronti di una scooterista che è ha commesso anche una piccola infrazione?
    Forse perché rimpiangiamo il “vecchio” vigile all’incrocio della strada che regolava il traffico o che tirava le orecchie all’automobilista che aveva appena fatto un’infrazione spiegandogli cosa poteva succedergli.

    Senza parlare poi di certi fatti di cui “i giornalai” non parlano come quello della vigilessa che ha spruzzato lo spray al peperoncino nel volto di un ragazzino, bella forza!!

    Ecco perché non “amiamo” i vigili urbani di Genova

    Sono tutte parole al vento quelle che scrivo, tanto non avrete mai il coraggio di pubblicare questo commento, perché anche voi di Liguria Notizie siete venduti voi!!!

    Loredana

  13. Gentile Loredana, come vede abbiamo pubblicato il Suo commento. Un paio di piccole precisazioni, però.

    La prima non siamo “giornalai”, bensì giornalisti. Seconda cosa che sinceramente ci da un po’ fastidio è la parola “venduti”. Non lo siamo assolutamente, anzi.

    Cerchiamo di dare le notizie nel modo più equilibrato possibile, utilizzando le fonti che abbiamo a disposizione e, dove possiamo arrivare, operiamo sul campo.

    Quindi, nessun timore a pubblicare un Suo commento; se poi ha delle notizie da inviarci saremo ben lieti di riceverle e di valutarle.

    Da parte mia La invito, però, alla moderazione dei termini.

    Cordialmente

    la direzione

    • ciao carissimi, ho catamhio questa mattina, ma so che tu e la INP eravate dalle vosre hairstylist preferte, tali Concy Francy, ho scherzato sui nomi con Guido. Bentornati ala normalite0 ti chiamo domanio, ora vado a votare, a casa a cuocere 4, dico quattro Kg di focaccia e poi vado a una festa danzante nello studio del compagno di priya, con marta e wise husband.MI hanno catamhio da caterpillar, ma poi ti spiego, non sono andata in onda,peccato, dato che tu eri sempr ein macchina mi potevi sentire e potevi piangere un po’ meno :OD. Ti voglio bene!

  14. Io scusate ma i vigili non li reggo proprio, troppo arroganti, altro che polizia municipale. La vera Polizia è quella di stato o i Carabinieri, loro si!

  15. certo i vigili non sbagliano mai neppure quando si nascondono con autovelox per fare cassetta e non e’ una novita’ lo sanno tutti ma se una cosa cosi’ accadeva a una persona normale chissa’ cosa succedeva loro sono infallibbili perché hanno la divisa poi……..e finiamola con poverini lavorano da matti .il vero lavoro non sanno neppure cose’

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here