Home Politica Politica Genova

Autonomia della Liguria: spinta leghista anche dai Comuni di GE, SV e SP

0
CONDIVIDI
Rixi, Salvini e Bucci

“Nelle prossime ore, i nostri consiglieri depositeranno nei Comuni di Genova, La Spezia e Savona una mozione a sostegno di ogni iniziativa regionale rivolta a dotare la Liguria di una maggiore autonomia, in particolare nei settori dei porti, dello sviluppo economico, dell’energia, del commercio, del turismo e del sociale.

Sono anni che la Lega si batte per l’autonomiafinanziaria dei nostri porti, che generano 6 miliardi di euro di gettito fiscale.

Ora pensiamo che i tempi siano maturi per arrivare a trattenere sul territorio almeno la metà dell’extra gettito dei nostri scali, che potrebbe essere così reinvestito per logistica e servizi sul territorio”.


Lo ha annunciato Edoardo Rixi, segretario regionale ligure della Lega e assessore allo Sviluppo economico e ai porti di Regione Liguria.

“Dopo la vittoria dei sì nei referendum di Lombardia e Veneto – ha aggiunto Rixi – e i risultati elettorali di queste ultime ore con l’affermazione della Lega per la prima volta nel governo della Sicilia, è chiaro che la strada del federalismo sia condivisa da una parte rappresentativa del Paese.

L’autonomia regionale su alcune materie rappresenta la migliore soluzione per contrastare la crisi economica, per ristabilire corretti meccanismi di responsabilizzazione, trasparenza e partecipazione dei cittadini e dei rappresentanti politici, a beneficio esclusivo delle comunità locali”.

Il primo Comune in Liguria dove è già stata depositata la mozione per l’autonomia della Liguria è quello di Genova. Prima firmataria del documento la consigliera e presidente della Commissione Pari Opportunità Francesca Corso.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here