Autista beve tisana e risulta positivo alla coca, Nas la ritirano

0
CONDIVIDI
Delisse Coca tea
Tisana Delisse Coca tea
Tisana Delisse Coca tea

GENOVA. 21 DIC. Lui Roberto, un autista di bus di 37 anni, prendeva regolarmente una tisana importata dal Perù, ma è stato sollevato dall’incarico di autista in quanto alle visite mediche è risultato positivo alla cocaina.

Ora, dopo 15 giorni, si scopre che tale infuso denominato “Delisse Coca Tea” contiene il principio attivo di questo stupefacente ed i carabinieri del Nas di Genova hanno iniziato il sequestro in qualità di ‘alimento pericoloso’ su tutto il territorio nazionale.

Dallo stesso Ministero della Salute verrà emanato il cosiddetto ‘Dav-Allerte, con conseguente ritiro del prodotto da tutti i Paesi dell’Unione Europea.

 

Il 37 enne, con dieci anni passati come autista dei pullman, senza mai aver avuto un problema, era stato sottoposto ad una serie di controlli periodici insieme ad altri colleghi, proprio in merito al controllo sul consumo di sostanze ed era risultato positivo a tal punto da essere considerato un soggetto a rischio per la guida dei mezzi pubblici.

Lui però con il medico sostiene di non fare uso di sostanze, bensì di aver bevuto il tea – infuso “Delisse alla coca” di libera vendita e di averlo comprato in un negozio di via Filippo Casoni a San Fruttuoso e di berlo sotto forma di infuso soprattutto quando va a correre.

Il medico non ci credo e prova lui stesso l’infuso risultando a sua volta positivo ai controlli. Da qui le comunicazione del ‘caso’ ai Nas di Genova che avviano l’indagine ed il Pm Stefano Puppo che apre un fascicolo per commercio di sostanze alimentari nocive, a carico di ignoti.

I militari acquisiscono il prodotto che è regolarmente importato e lo analizzano confermando che l’infuso importato dal Perù contiene il principio attivo della cocaina.

Ora c’è da vedere come finirà la storia dell’autista; l’importatore, benchè in buona fede, è stato denunciato per commercio di sostanze stupefacenti.

LASCIA UN COMMENTO