Aurèlie Dupont dirigerà il ballo all’Opera di Parigi

0
CONDIVIDI
Aurèlie Dupont
Aurèlie Dupont
Aurèlie Dupont

PARIGI. 5 FEB. È un momento di grandi cambiamenti nel mondo della danza, c’è chi va e c’è chi viene. La Scala ha perso Vaziev ed ha acquistato Bigonzetti, adesso l’Opera di Parigi perde Millepied  ed al suo posto subentra Aurèlie Dupont. Un annuncio dato dal direttore Stéphane Lissner nella conferenza stampa indetta oggi pomeriggio a Parigi, a meno di 24 ore delle dimissioni di Benjamin Millepied.

Dopo i venti anni di regno di Brigitte Lefévre, torna al vertice del ballo un’altra donna e per di più interna al teatro. Aurélie infatti ha condotto tutta la sua carriera all’interno dell’Opera  dando addio alla carriera meno di un anno fa. Fu nominata étoile nel 1998 da Rudolf Nureyev e attualmente ha 43 anni, giovanissima diremmo per una carica così importante.

Lissner ha deciso velocemente, evidentemente non aveva dubbi a riguardo e la neo direttrice ha dichiarato che affronterà il nuovo compito con tutta la calma necessaria.  La danzatrice pensa a un programma con 13 titoli ed è convinta che non siano sufficienti solo due classici per stagione, come vuole il programma della prossima stagione che porta ancora la firma di Millepied.

 

Simpaticamente ha anche dichiarato di non avere alcun talento come coreografa in contrapposizione al suo predecessore di cui questa sera è prevista l’andata in scena di un nuovo lavoro a Palais Garnier.

Questa decisione fa pensare e riflettere sulle scelte  in uso ultimamente di prediligere coreografi di danza contemporanea a discapito di professionisti con un beck ground totalmente classico, ma Lissner sostiene ancora la sua scelta passata riguardo la nomina di Millepied: «Se n’è andato troppo presto, mentre altri se ne vanno troppo tardi». Noi non volendo essere troppo critici commentiamo: “ai posteri l’ardua sentenza”.

FRANCESCA CAMPONERO

LASCIA UN COMMENTO