Home Cronaca Cronaca Genova

ATTIVITA’ DI VIGILANZA PESCA DELLA GUARDIA COSTIERA

0
CONDIVIDI

" title=GENOVA. 4 OTT. La notte scorsa, durante l’attività di vigilanza delle acque portuali e della rada di Genova, due pescherecci della marineria genovese sono stati sorpresi dalle M/V della Guardia Costiera di Genova, mentre svolgevano attività di pesca con reti a circuizione tipo cianciolo in zona vietata.

In particolare, la zona 1 della rada antistante il Porto di Genova, ove sono stati sorpresi i pescherecci, è espressamente destinato alla sosta delle navi in transito o in attesa di entrare in porto e, di conseguenza, interdetta a tutte le attività diverse, quali principalmente la pesca, perché costituente grave pericolo per la sicurezza della navigazione, non solo delle navi provenienti e/o dirette verso quella zona di rada, ma soprattutto per gli stessi pescherecci e loro equipaggi.

Per tale grave violazione, a carico dei rispettivi Capi Barca sono state elevate due sanzioni amministrative da 4000 € (quattromila euro), con l’applicazione a ciascuno di 6 punti sulla licenza di pesca ed il sequestro delle reti da pesca per un totale di 600 mt circa. Il pescato ancora vivo è stato rigettato in mare come da normativa vigente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here