Home Cronaca Cronaca Genova

Atp, nulla di fatto: oggi presidio Prefettura

0
CONDIVIDI
Atp, per risparmiare niente corriere per Natale

GENOVA. 15 DIC. Ancora nubi nere all’orizzonte per la vicenda Atp. La trattativa tra sindacati, azienda e Città metropolitana non si muove.

Così dopo due giorni di sciopero selvaggio dei bus dell’entroterra, malgrado la precettazione e le sanzioni, quella di oggi sarà una terza giornata di fuoco.

Alle 10 è previsto un presidio con assemblea a Genova, davanti alla Prefettura. Nel pomeriggio si riunirà ancora il tavolo delle trattative.


I problemi sono sempre gli stessi: lo stipendio decurtato del 30% e la cessione ai privati delle Autoguidovie Spa.

E a proposito di sanzioni ogni lavoratore rischia un’ammenda da 250 a 500 euro per ogni giorno di sciopero, già avviata la procedura in base alle normative degli articoli 8 e 9 della legge 146 del 1990 che regola il diritto di sciopero e sono 140 tra turno mattutino e pomeridiano.

A questi bisogna aggiungere altre decine di lavoratori che hanno effettuato lo sciopero selvaggio martedì, quando l’agitazione prevista e autorizzata era di quattro ore. Se sarà stabilito che fra i responsabili ci sono anche i sindacati, anche loro verranno multati, con ammende ancora più pesanti che possono arrivare sino a 25 mila euro al giorno. Sindacati che, però, avrebbero già preso le distanze dalla agitazione selvaggia.

Nel 2012 per uno sciopero simile gli autisti dei bus Amt furono costretti a pagare per 5 giorni di sciopero selvaggio ben due milioni di euro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here