Atletica Leggera: serie A Argento a rischio per il Cus Genova

0
CONDIVIDI
A Boissano e Loano i campionati Fisdir di Atletica e Calcio a 5
Serie A Argento a rischio per il Cus Genova
Serie A Argento a rischio per il Cus Genova

GENOVA 7 GIU.  Buoni risultati, ma probabilmente non sufficienti per conservare un posto nella finale della Serie A Argento, quelli ottenuti dalla squadra maschile del CUS Genova nella terza ed ultima prova dei CDS che si è svolta nel fine settimana allo stadio Fontanassa di Savona. Le ragazze confermano invece il loro posto in quella di serie B. on questi risultati il CUS si conferma ai vertici regionali sia tra i maschi che le ragazze.

Ecco, comunque, i migliori risultati di giornata.

In campo maschile è da segnalare la vittoria di Fabio Bongiovanni nei 100 con il tempo di 10.66 che gli regala il pass per gli assoluti individuali di Rieti, primo posto anche per Andrea Delfino, che vince i 200 in 21”77, e per Alessio Ratto, primo in 4’03”52 sui 1500. Bravo anche Davide Lingua, secondo con la misura di 2.01 nell’alto, e soprattutto Simone Calcagno che, dopo due anni di assenza dalla specialità, vince il salto in lungo con 7,15 migliorando il personale. Bella la gara dei 400 con Daniele Mestriner che vince in 50”18 davanti a Giovanni Falzoni e Andrea Delfino. Nei lanci, da segnalare le vittorie di Mattia Superina, 57.76 nel martello, e di Michele Montanari nel peso, 13.81, davanti al compagno di squadra Giordano Musso, 13.16.

 

Tra le donne, invece, segnaliamo la vittoria di Denise Marcon, prima nel triplo con la misura di 11.72, e la bella di prestazione di Laura Papagna, prima nei 5000 in 17.39”21; tra le altre Elena Gaggero migliora il personale nei 200 e lo porta a 26”45, Elisabetta Ottonello è seconda nei 1500 in 4’46”11, e Marie Graciano è prima nei 100hs in 14.71. Bella vittoria anche nel lungo, di Allegra Novella con la misura di 5.18 che sfiora il minimo di categoria (5.25) per i campionati italiani.

Insomma, non è andata male, ma poteva andare meglio, soprattutto senza alcuni infortuni, sia nella squadra maschile che in quella femminile, che hanno bloccato alcuni degli atleti di punta in maglia biancorossa.

LASCIA UN COMMENTO