Atletica Leggera, bene il CUS Genova agli Assoluti di Villa Gentile

0
CONDIVIDI
Cus Genova
Cus Genova
Cus Genova

GENOVA 11 MAG. Prima fase dei Campionati Assoluti di Società  di atletica leggera che si sono svolti nel fine settimana a Villa Gentile.
Siamo ad inizio stagione, quasi tutti gli atleti sono ancora in rodaggio e la corsa verso Orvieto verso la Serie A è appena cominciata: non è quindi tutto oro quello che luccica, ma anche le prove meno positive sono da prendere con il beneficio d’inventario.
Sono stata tante, comunque, le sfide e i risultati importanti da sottolineare tra gli atleti della squadra che sta rappresentando Genova e la Liguria in tutta Italia: il CUS Genova, ovviamente.

Scegliendo fior da fiore, passiamo dal 14.27 di Luminosa Bogliolo sui 100h ai 21.85 e 21.87 di Andrea Delfino e Fabio Bongiovanni sui 200, passando per il ritorno, dopo un lunghissimo calvario, di Simone Calcagno nella ottima 4×100, senza dimenticare le nuove leve che hanno aiutato la squadra a portare a casa ottimi punteggi.

In attesa del prossimo appuntamento di Sesto Fiorentino.

 

Scendendo maggiormente nei dettagli, nella prima giornata di gare dei CDS regionale, il CUS ha raccolto numerose vittorie e punteggi utili.

A cominciare dalla bella doppietta sui 100m, con la vittoria del giovane Denny Bettiga 11″29 seguito dal neo acquisto Lorenzo Ricchetti 11″44.
Sui 400m, secondo posto per Daniele Mestriner, che dimostra di essere in crescita, con il tempo di 50″54.
Altra doppietta arriva dal mezzofondo, dove Andrea Ghia 3’57″51 vince davanti ad Alessio Ratto 3′ 59″ 54.
Sempre nelle gare lunghe il neo acquisto Boccoli Giovanni vince i 3000sp in 9’58”74.
La nota colorita arriva dai 110hs vinti dal saltatore in alto Davide Lingua in 16”77.
Il salto triplo vede trionfare Luigi Cafiero con un salto di 13.78m.
Nel lancio del giavellotto solo secondo, per questa volta, il capitano Flavio De Iaco che scaglia l’attrezzo a 55.24m
Dominio assoluto nella staffetta 4×100, dove la staffetta A (Lomuscio, Bongiovanni, Bettiga, Calcagno) vincono in 42”39 secondi sempre i biancorossi con la staffetta B (Prione, Cafiero, Mestriner, Ricchetti) che chiudono in 43”87.

Da sottolineare la nota positiva del il ritorno alle gare del triplista Simone Calcagno, assente da 22 mesi per infortunio.

Tra le donne, invece, ottimo secondo posto nel 1500m della giovanissima Chiara Calcagno in 5’06”49.
Dominio biancorosso sui 100hs dov’è Luminosa Bogliolo vince nettamente in 14”27, precedendo la compagna Marie Graciano con 14”75.
Nel salto in alto vince l’imperiese Eleonora Ferrero con 1.65m.
Nel peso femminile arriva, invece, seconda Alba Crescente, l’altra imperiese, che getta il peso a 10.14m. Solo terze le ragazze della 4×100 che pasticciano in qualche cambio e chiudono in 50”50 (Graciano, Bogliolo, Cafiero, Marcon).

Ancora vittorie e buoni punteggi anche nella giornata di domenica. Ecco i migliori risultati.

Nella gara maschile Andrea Delfino vince da par suo i 200m in 21.87, mentre Vincenzo Gualano arriva secondo negli 800 in 1:57.97.

Splendida doppietta nei 5000 con Alessio Ratto che vince in 14:58.45 seguito da Emilio Elena in 15:01.72; Alessandro Letizia è, invece, terzo nei 400hs in 1:02.87, e Davide Lingua secondo nel salto in alto con la misura di 2.00m. Restando nel settore dei salti, Andrea Mazza si piazza al terzo posto nel lungo con 6.30. Bellissima doppietta, invece, nel getto de peso con Michele Montanari e Giordano Musso, che concludono rispettivamente con le misure di 14.15 e 12.86.

Tra le donne, invece, Marta Ghia arriva quinta negli 800 con il tempo di 2:20.36, mentre Elisabetta Ottonello vince i 5000 in 18:10.50 con una prestazione molto promettente.

Brava anche Agnese Gamberini che vince il salto con l’asta con la misura di 3.30, mentre Denise Marcon è seconda nel lungo con 5.28, nella stessa gara Martina Cafiero quinta con 5.03.

Tra i lanci, Sandra Littardi, è seconda nel disco con 30.19, e Alba Crescente si piazza al secondo posti anche nel giavellotto con la misura di 36.66m.

In fine, quarto posto nella staffetta 4×400 in 4:03.22 (Malltezi, Ferrero, Sprenger, Ghia).

LASCIA UN COMMENTO