Home Spettacolo Spettacolo Genova

ASSOCIAZIONE CRITICI TEATRALI, PREMIATA DANIELA ARDINI DI LUNARIA TEATRO

0
CONDIVIDI

Daniela ArdiniGENOVA 6 NOV. Si è svolta venerdì 1 novembre a Lecce la cerimonia con cui a Daniela Ardini, fondatrice e regista di Lunaria Teatro e direttrice artistica, con Giorgio Panni, della compagnia, della stagione teatrale Lunaria a Levante e dei Festival In una notte d’estate – percorsi e Cinque Terre: i luoghi dell’anima è stato conferito uno dei premi dell’Associazione Nazionale Critici Teatrali per il 2013.
Daniela Ardini è stata premiata con la seguente motivazione: “Da ventidue anni, combattendo contro mille difficoltà, Daniela Ardini, direttrice e regista di “Lunaria”, fa colloquiare con il pubblico, e con le nuove tecnologie, usate con una fantasia che compensa la necessaria parsimonia, sia i protagonisti della grande storia, come i Doria ed i Fieschi, sia di quella sconosciuta ai più: “Nanin”, l’Oliver Twist dell’entroterra ligure; i discoli rieducati nella Nave Scuola Garaventa; i cantastorie Cereghino.
Nei suoi spettacoli diventano popolari, senza essere mai sviliti, gli eroi della tragedia greca, i poeti latini, i grandi letterati italiani: da Vincenzo Consolo, al quale ha reso omaggio anche con il nome dell’associazione culturale da lei fondata, a Leonardo Sciascia, con una recente versione teatrale de “Il giorno della civetta”, a Gabriele d’Annunzio, con una rilettura del romanzo “Giovanni Episcopo” che non nasconde i suoi debiti nei confronti della prima versione di Aldo Trionfo, uno dei suoi maestri, come lo furono Umberto Albini per il teatro greco e Vico Faggi, capostipite dei magistrati drammaturghi. Del lavoro di Trionfo, come dell’attività della Borsa di Arlecchino, Ardini ha conservato la memoria in un prezioso archivio.
Dai primi spettacoli all’Albergo dei Poveri, al Festival in una notte d’estate – percorsi in Piazza San Matteo a Genova a I luoghi dell’anima alle Cinque Terre, Daniela Ardini ha tracciato un percorso esemplare fuori dalle sale tradizionali. Valorizza infatti, anche grazie alle scenografie di Giorgio Panni, i monumenti e gli ambienti, senza sottomettere lo spettacolo a esigenze turistiche. Con lo stesso equilibrio sostiene la tradizione ligure e insieme apre i suoi Festival a ospiti come Terzopoulos e Ben Jelloun: per un teatro mediterraneo vissuto senza retorica, dove la cultura di tutti ha il giusto rispetto”.
Gli altri Premi Anct 2013 sono stati assegnati a: Circo Equeste Sgueglia per la regia di Alfredo Arias e La classe per la regia di Nanni Garella, Serata a Colono per la regia di Mario Martone, Roberto Zappalà, Pippo Delbono, Babilonia Teatri, Carlo Formigoni, Nicola Santeramo, Michalis Traitsis, Teatro delle Nuvole, Imma Villa, Alessandro Averone, i Fratelli Mancuso, Teatro Pubblico Pugliese/Teatri Abitati.
Il Premio Paolo Emilio Poesio alla carriera è stato consegnato a Roberto Herlitzka.
Cogliamo quest’occasione per ringraziare gli Enti che negli anni hanno sostenuto e reso possibile l’attività di Lunaria Teatro: Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Regione Liguria, Provincia di Genova e Provincia di La Spezia, Comune di Genova, di Chiavari e Comuni delle Cinque Terre, Municipio 1 Centro Est e Municipio 9 Levante, Compagnia di San Paolo, Camera di Commercio di Genova, Reale Mutua Assicurazioni, Parco Nazionale delle Cinque Terre e tutti gli sponsor.
Ringraziamo inoltre le centinaia di artisti ed operatori che in questi anni hanno lavorato con noi e l’affezionato e attento pubblico che da tanti anni partecipa e ci segue nelle molteplici attività: il prossimo appuntamento è a Gennaio 2014 con la nuova stagione Lunaria a Levante al Teatro degli Emiliani di Genova Nervi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here