Asl 1, certificava morti senza visitarli, licenziata e rianviata a giudizio

2
CONDIVIDI
Al lavoro all’Asl ginecologo arrestato violenza
Ospedale Imperia Als 1
Ospedale Imperia Als 1

IMPERIA. 26 APR. Il gup Alessia Ceccardi di Imperia ha rinviato a giudizio la ex responsabile del servizio di Medicina Legale dell’Asl 1 Imperiese Simona Del Vecchio che è accusata di truffa ai danni dello Stato e di peculato.

In particolare la Del Vecchio, secondo i pm Marco Zocco e Maria Grazia Pradella avrbbe rilasciato 46 certificati necroscopici senza il contestuale esame della salma mentre il peculato riguarda l’uso dell’auto di servizio per scopi personali.

Nei giorni corsi, la dottoressa è stata anche licenziata con il suo avvocato ha annunciato di aver già impugnato il provvedimento.

 

In particolare il legale del medico, Marco Bosio, fa presente come i certificati di morte non abbiano nulla a che vedere con l’autopsia, trattandosi di certificazioni che vengono rilasciate per decessi che avvengono in casa o in ospedale.

La data di apertura del processo è stata fissata per il primo dicembre.