ARTISTI DEL PONENTE LIGURE IN MOSTRA A CUNEO

0
CONDIVIDI
La locandina della collettiva internazionale

 

La locandina della collettiva internazionale
La locandina della collettiva internazionale

 

 

 

CUNEO. 02 GIUG. Si inaugura questo pomeriggio ( alle ore 17) a Cuneo la collettiva “ Incontri e Confronti- Artisti tra Alpi e Mediterraneo”. Alla mostra internazionale saranno esposte opere di alcuni noti artisti del ponente ligure: Carlos Carlè, Carmen Spigno, Renato Cerisola e Bruno Cassaglia. L’ evento è stato concepito quale opportunità di incontro e confronto tra artisti liguri, francesi e cuneesi che hanno segnato con le loro opere, con la loro costanza, nei propri territori, la seconda metà del secolo scorso caratterizzata da grandi mutamenti nelle arti figurative.                             “ Questi artisti- dicono gli organizzatori- nonostante i pochi contatti avuti tra loro, sono accomunati da un unico filo conduttore: quello di essere convinti che forme, segni e colori possano esprimere e realizzare concetti astratti di armonia e bellezza. Hanno altresì in comune il territorio, al di là dei confini di Stato: un territorio che va dal Mar ligure e nizzardo alle Alpi Liguri, alle Alpi Marittime e alle Hautes Alpes francesi. Un territorio, a volte aspro, ma bellissimo che per secoli è stato percorso dalle nostre popolazioni, da pastori, da bracconieri, da migranti, da eserciti, e che ci ha legato in modo indissolubile quasi in un unico ceppo, con un unico destino”.                      Questi gli artisti in mostra: Walter Accigliaro, Cesare Botto, Carlos Carlè, Bruno Cassaglia, Renato Cerisola, Mario Mondino, Jacques Paris, Paule Richè, Silvio Rosso, Carmen Spigno e Yoma.                                                                                L’esposizione sarà visitabile con il seguente orario: il venerdì dalle 16 alle 19, il sabato e la domenica dalle 10 alle 12 e 30 e dalle 16 alle 19. La collettiva, che proseguirà fino al 21 giugno, è ospitata nelle accoglienti sale del prestigioso palazzo Samone, in via Amedeo Rossi, 4.

CLAUDIO ALMANZI

 

LASCIA UN COMMENTO