Ars Trio di Roma alla GOG

0
CONDIVIDI
Ars Trio alla Gog
Ars Trio alla Gog
Ars Trio alla Gog

GENOVA. 28 NOV. Per il settimo concerto della GOG ritorna lunedì 30 novembre al Carlo Felice, dopo ben 11 anni di assenza, l’ Ars Trio di RomaPrimo Premio al Concorso Internazionale Trio di Trieste nel 2001,che in questa occasione collaborerà con il primo corno di Santa Cecilia, e già primo corno dei Berliner PhilharmonikerAlessio Allegrini.

Il Trio composto da violino, corno e pianoforte si è affermato agli inizi dell’Ottocento grazie ai progressi tecnici ottenuti dal corno che hanno permesso agli esecutori più abili di utilizzare tutti i semitoni e di suonare in tutte le tonalità. La principale partitura rientrante in questa tipologia è il meraviglioso Trio di Brahms che figura nel programma dell’Ars Trio di Roma

Fin dal suo esordio nel 2001, l’Ars Trio di Roma si è imposto come una delle giovani formazioni più interessanti del panorama italiano. Perfezionatosi sotto la guida del Trio di Trieste presso l’Accademia Musicale Chigiana di Siena (con Diploma d’Onore al termine del corso), nello stesso anno l’Ars Trio di Roma consegue anche il 1° Premio nel Concorso Internazionale “Città di Pinerolo” e il 1° Premio assoluto nel prestigioso Concorso Internazionale “Premio Trio di Trieste” di Trieste, ultimo ensemble italiano ad aver conseguito tale riconoscimento. Da allora l’Ars Trio è stato ospite di importanti associazioni concertistiche italiane esibendosi anche nella rassegna de “I Concerti del Quirinale”, trasmessi in diretta radiofonica nazionale ed europea. Intensa anche l’attività all’estero

 

Alessio Allegrini  è Primo corno solista dell’Orchestra Nazionale di Santa Cecilia, già primo corno presso il Teatro alla Scala, scelto all’età di 23 anni da Riccardo Muti, nella stagione 2003. E’ stato primo corno ospite dei Berliner Philharmoniker e ha collaborato con Claudio Abbado in tutti i suoi progetti più importanti. Come solista e preparatore, ha accompagnato ogni anno Claudio Abbado in Venezuela partecipando al progetto ideato da José Antonio Abreu dell’Orchestra Simon Bolivar e delle orchestre infantili e giovanili del Venezuela. Il suo impegno nel sociale lo vede presente in varie parti del mondo a sostenere progetti che possano contribuire al miglioramento della società attraverso l’educazione musicale. Il 22 dicembre del 2006 presso la Symphony Hall di Osaka, Alessio Allegrini ha inaugurato in veste di Direttore Artistico una nuova orchestra formata da 91 ragazzi e ragazze giapponesi e un Club di 88 cornisti nell’ambito di un progetto umanistico costruito assieme al sociologo e professore di Human Rights Shizuo Matsumoto.

Il programma che eseguiranno per la GOG prevede musiche di BeethovenBrahms e Schubert.

FRANCESCA CAMPONERO

LASCIA UN COMMENTO