Arrivano gli arretrati delle pensioni. Anna Giacobbe, PD, “Bene, ma ancora problemi”

0
CONDIVIDI
Anna Giacobbe
Anna Giacobbe
Anna Giacobbe

SAVONA. 2 AGO. Lunedì 3 agosto sarà giorno di paga per i pensionati, il primo giorno utile del mese.

Saranno versati anche gli arretrati per le pensioni oltre 1443 euro lordi che nel 2012-2013 erano rimaste bloccate dalla legge “salva Italia” del 2011.

Arriveranno in provincia di Savona circa 16 milioni e mezzo di euro netti di arretrati, destinati a circa 31.500 pensionati.

 

Coloro che di più hanno patito il blocco dell’adeguamento delle pensioni al costo della vita, quelli con pensioni lorde tra 1.500 e 2.000 euro lordi circa (chi ha pensioni inferiori ha già avuto in questi anni la perequazione al 100 %) riceveranno mediamente 700 euro netti di arretrati, ed un aumento di 20 euro al mese, più o meno (in questa fascia di reddito ci sono in provincia di Savona poco meno di 17.000 persone) .

Gli arretrati si riducono al crescere del valore delle pensioni: per un pensionato che ha una pensione di circa 2.200 euro lordi al mese (in provincia di Savona tra 2000 e 2500 euro lordi al mese ci sono poco meno di 10.000), gli arretrati saranno circa 460 euro, mentre per chi riceve un assegno di circa 2.700 euro lordi saranno circa 280 euro (tra 2500 e 3000 euro lordi al mese ci sono a Savona poco più di 4.500 pensionati).

Sono esclusi dallo sblocco degli adeguamenti i circa 4700 pensionati con pensioni superiori a 3000 euro mensili (la perequazione è già ripartita anche per loro dal 2014).

Rimangono aperti molti problemi -spiega l’onorevole Anna Giacobbe – pensioni troppo basse per un gran numero di pensionati e soprattutto di pensionate; tanti e tante non riescono ad andare in pensione ad un’età decente; i ragazzi e le ragazze hanno un futuro pensionistico molto, troppo incerto”.

LASCIA UN COMMENTO