Home Cronaca Cronaca Genova

Arpal prende in carico la rete provinciale di rilevamento dell’aria a Genova

0
CONDIVIDI
Inquinanti, oggi possibile presenza a Genova

GENOVA. 1 LUG. Da oggi Arpal prende in carico la Rete Provinciale di rilevamento di qualità dell’aria della Città Metropolitana di Genova.

Si tratta di 11 stazioni distribuite sul territorio del Comune di Genova, e 8 in quello della provincia di Genova, che misurano complessivamente le quantità di biossido di azoto e di zolfo, monossido di carbonio, benzene, polveri sottili e ozono (nello specifico questo inquinante è misurato da 4 stazioni a Genova e 2 in provincia).

Il passaggio fra Città metropolitana e Arpal avviene in esecuzione della legge regionale n. 15/2017 dello scorso 6 giugno, ‘Norme in materia di qualità dell’aria e di autorizzazioni ambientali’, che riordina le competenze sulla qualità dell’aria  attuando il decreto legislativo 13 Agosto 2010 n. 155: il nuovo quadro normativo regionale dispone il trasferimento alla stessa Regione delle funzioni in materia di qualità dell’aria fino ad oggi esercitate dalla Città Metropolitana di Genova e dalle tre Province liguri e l’attribuzione ad Arpal della gestione della rete di monitoraggio.


In provincia di Genova, nessun superamento dei limiti di legge per le concentrazioni verificabili ieri, venerdì 30 giugno.

E’ il dato che emerge dalle rilevazioni delle centraline che monitorano la qualità dell’aria nel territorio.

Per oggi, sabato 1 luglio, si prevedono condizioni meteorologiche sfavorevoli al ristagno degli inquinanti nei bassi strati dell’atmosfera.

Il bollettino completo è consultabile sul sito www.arpal.gov.it/homepage/aria/monitoraggio-qualità-dell-aria/aria-genova.html

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here