Home Spettacolo Spettacolo Genova

Arkadij Volodos ed il suo Pianoforte Romantico alla GOG

0
CONDIVIDI
Arkadij Volodos ed il suo Pianoforte Romantico alla GOG

GENOVA. 10 DIC. Lunedì 12 dicembre al Teatro Carlo Felice alle ore 21,00, dopo due anni torna ad esibirsi sul palco della GOG il pianista russo Arkadij Volodos, uno dei più grandi pianisti di ogni tempo. Il programma che ha preparato per la GOG prevede l’esecuzione di musiche di Schumann, Brahms e Schubert.

Le performance di Arkadij Volodos in recital e con orchestra e le sue registrazioni uniscono un´eccezionale abilità tecnica a una profonda ed eloquente musicalità. Nato a Leningrado nel 1972, ha intrapreso da prima gli studi di canto e direzione, per dedicarsi al pianoforte solo dal 1987, al Conservatorio della sua città. Ha proseguito quindi gli studi al Conservatorio di Mosca con Galina Eguizerova, a Parigi e a Madrid. Fin dal suo debutto a New York nel 1996, Volodos ha dato recital nelle più importanti sale da concerto, tra quali ricordiamo almeno la Philharmonie di Berlino, la Suntory Hall di Tokyo, il Théâtre des Champs-Elysées di Parigi, il Musikverein di Vienna, la Carnegie Hall di New York e il Festival di Salisburgo, e ha suonato con le migliori orchestre, tra cui i Berliner Philharmoniker, Wiener Philharmoniker, Gewandhaus di Lipsia, Philharmonia di Londra, il Concertgebouworkest di Amsterdam, la New York Philharmonic, Chicago Symphony, l’Orchestra del MET, con la direzione di illustri maestri quali Vladimir Ashkenazy, Riccardo Chailly, James Levine, Seiji Ozawa, Zubin Mehta, Myung Whun Chung, Christoph Eschenbach e Valery Gergiev.  Ė reduce di una tournée europea con il Gewandhaus di Lipsia sotto la direzione di Riccardo Chailly.

Questo il programma della serata di lunedì:


Robert Schumann                                                Papillons op. 2 (1829 – 31)
(Zwickau, 1810 – Endenich, 1856)

Johannes Brahms                                                Klavierstücke op. 76 (1871 – 1878)
(Amburgo, 1833 – Vienna, 1897)

Franz Schubert                                                    Sonata in la maggiore D 959 (1828)
(Vienna, 1797 – Vienna, 1828)

 

FRANCESCA CAMPONERO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here