Home Politica Politica Genova

ARENZANO. PUBBLICA ASSISTENZA A RISCHIO

0
CONDIVIDI

" title=GENOVA. 2 OTT. Matteo Rosso e Giacomo Robello chiedono commissioni ad hoc in Regione ed in Comune ad Arenzano: “E’ necessario capire come e dove si può intervenire per sostenere questa importante realtà”.

Chieste commissioni ad hoc sia in Regione che in Comune ad Arenzano sulla difficile situazione che sta vivendo la Pubblica assistenza  di Arenzano. Lo fanno sapere Matteo Rosso, consigliere regionale del Pdl medico e vice presidente della commissione sanità della Regione, e il consigliere comunale di Arenzano Giacomo Robello, della lista civica Arenzano e Libertà. I due esponenti del centro destra spiegano: “la crisi della Pubbliche assistenze sul territorio ligure è un dato di fatto che sta creando non pochi disagi a carico dei cittadini. Ad Arenzano la Pubblica Assistenza rischia la chiusura a causa dei tagli regionali e ad essere messi in discussione sono i servizi per migliaia di ponentini”.

“Per questo moivo – dice il consigliere comunale di Arenzano Giacomo Robello – sono intervenuto in Consiglio Comunale ad Arenzano chiedendo alla Giunta comunale di convocare una commissione ad hoc sull’argomento. Ho parlato personalmente con il presidente della PA di Arenzano, Armando Balzo : sono stati messi a disposizione solo 65 mila euro per tutto il 2013, cifra che non riesce a coprire i costi necessari a svolgere un lavoro accurato fino alla fine dell’anno. Siamo a rischio collasso con un pericolo per migliaia di cittadini ponentini. La PA di Arenzano deve essere rimessa al centro della questione in quanto non possiamo permetterci di affidare i nostri cittadini a quelle di Cogoleto o Sciarborasca, troppo distanti per rientrare nei minuti previsti per gli interventi”


Matteo Rosso precisa: ” E’ da luglio del 2012 che ANPAS Liguria chiede all’assessore alla Salute Montaldo un incontro per spiegare le evidenti difficoltà che stanno affrontando le PA.: bisogna immediatamente verificare modalità alternative che coniughino le sacrosante esigenze ed aspettative di salute dei cittadini ai pur legittimi vincoli di bilancio della Regione Liguria. Nel frattempo nella mia veste di Vice presidente della Commissione Sanità della regione ho preteso la convocazione della PA di Arenzano per capire la loro situazione e se ci sono i margini a livello regionale per poter intervenire”.

Concludono poi Rosso e Robello: “se non sopraggiungono dei cambiamenti, il prossimo anno molte Pubbliche Assistenze rischiano una chiusura che andrà ad intaccare gravemente non solo quell’immenso patrimonio fatto delle forze di volontariato che rappresentano, ma soprattutto i servizi ai cittadini che non saranno più in grado di assicurare; ricordiamo che, grazie alla capillare rete sul territorio, le Pubbliche Assistenze coprono circa il 60% dei servizi in quest’ambito all’interno della Liguria”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here