Home Cronaca Cronaca Genova

Arenzano, petroliera Haven maledetta: morto un altro sub (istruttore)

0
CONDIVIDI
haven-memoria-vittime
Petroliera Haven

GENOVA. 13 MAG. Maledetta Haven, affondata l’undici aprile 1991 continua a fare disastri. Una guida subacquea svizzera è morta oggi pomeriggio mentre accompagnava quattro connazionali in un’immersione sul relitto della petroliera, nelle acque di Arenzano. Le immersioni sulla Haven sono considerate pericolose, anche perché quel sito ha finora registrato un altissimo numero di decessi fra i sub.

L’incidente è avvenuto fra i 40 e gli 80 metri di profondità. La vittima è riemersa all’improvviso, probabilmente con una “pallonata”. Quando il diver è giunto in superficie aveva già evidenti difficoltà respiratorie.

Subito soccorso dal personale del diving di Arenzano, che aveva trasportato i 5 sul relitto, l’istruttore svizzero è stato trasferito al molo del porticciolo, dove i medici del 118 lo hanno intubato e sottoposto a terapia intensiva.


Purtroppo, è stato tutto inutile. Il sub è deceduto poco dopo le 14. L’indagine sul decesso è stata avviata dai militari della Capitaneria di Porto, giunti sul posto subito dopo l’allarme lanciato dal diving.

E’ stato accertato che la guida sub deceduta quando è risalita era priva del rebreather, l’apparecchiatura che permette di riutilizzare l’ossigeno espirato e di eliminare l’anidride carbonica. Le indagini devono stabilire se il sub se l’è tolto da solo o se invece l’ha perso per altri motivi.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here