Home Cronaca Cronaca Genova

ARENZANO CHIEDE LO STATO DI CALAMITA’. LE FOTO

0
CONDIVIDI
tromba-d-aria-arenzano-mare

tromba-d-aria-arenzano-mareGENOVA. 23 AGO. Il Comune di Arenzano a causa del maltempo ed in particolare della tromba d’aria del 19 agosto che ha “devastato” il territorio della cittadina rivierasca di ponente, ha chiesto alla Regione, nella persona del sindaco Maria Luisa Biorci lo stato di calamità naturale e c’è chi parla di milioni di euro.

In particolare il sindaco ha chiesto a piazza De Ferrari, fondi per la ricostruzione degli stabilimenti balneari, delle tubature saltate e del parco colpito dall’evento atmosferico con un’ottantina di alberi secolari abbattuti al Santuario del Bambini Gesù che ha assestato un duro colpo ai commercianti di Arenzano già provati da una stagione estiva non proprio generosa.

Sta di fatto che già subito dopo il passaggio della tromba d’aria e i primi interventi dei vigili del fuoco e della municipale che hanno rimosso alberi, cartelli, tetti e cabine scoperchiate, i commercianti, gli operatori turistici ed gli abitanti di Arenzano, si sono “rimboccati da subito le maniche” e hanno cercato di riprendere a lavorare per quello che potevano.


Ora toccherà alla Regione avvallare o meno, le richieste del sindaco Maria Luisa Biorci.

A tale proposito sul sito del Comune di Arenzano è presente il link per scaricare un modulo per la richiesta dei danni alla Regione che deve essere inoltrato non oltre i trenta giorni dall’evento atmosferico. (nel fotoservizio di Marco Marchelli: nelle prime 5 foto, Arenzano il giorno del passaggio della tromba d’aria; nelle rimanenti alcune zone della cittadina nella giornata di ieri pomeriggio). L.B.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here