Home Cronaca Cronaca Savona

Appello dell’Enpa: attenzione ai cuccioli quando si taglia l’erba

0
CONDIVIDI
Appello dell’Enpa: attenzione ai cuccioli quando si taglia l’erba

SAVONA. 15 GIU. La Protezione Animali di Savona lancia un appello a chi, in questa stagione, falcia prati e giardini per evitare che i piccoli di lepre e capriolo vengano uccisi dal tagliaerba.

Mamma lepre ed anche mamma capriolo “parcheggia” infatti i suoi piccoli tra l’erba folta del prato dove, immobili e senza odori, sono introvabili per i predatori ed una volta al giorno torna per allattarli e a volte spostarli altrove; è comunque sempre nelle vicinanze, perché il suo habitat, se non disturbata o cacciata, è di meno di due chilometri quadrati.

E’ accaduto a Pontinvrea, dove un agricoltore ha scorto all’ultimo momento due piccole lepri leggermente ferite e le ha poi consegnate alle cure dei volontari della Protezione Animali; ora vengono alimentati artificialmente ed appena autosufficienti saranno liberati in un’area protetta e con divieto di caccia dell’entroterra.


Altri tre leprotti sono stati consegnati all’Enpa da escursionisti che li avevano creduti abbandonati nelle campagne della provincia.

L’appello della Protezione Animali è quindi di controllare bene il prato prima di tagliare l’erba e, a chi passeggia per le campagne, di non prelevare i leprotti o altri cuccioli.

“Soc­cor­re­re” un le­prot­to si­gni­fi­ca, il più delle volte, sot­trar­lo alle cure ma­ter­ne e pri­var­lo del pro­prio am­bien­te na­tu­ra­le; di con­se­guen­za, a meno che il sog­get­to ri­tro­va­to non sia pa­le­se­men­te fe­ri­to o sof­fe­ren­te, andrà la­scia­to dove si trova.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here