Home Cultura Cultura Genova

Aperte alcune ‘stanze segrete’ della Villa del Principe di Genova

0
CONDIVIDI
Aperte alcune ‘stanze segrete’ della Villa del Principe di Genova

GENOVA. 8 APR. Il Trust Floridi Doria Pamphilj apre al pubblico la parte ‘segreta’ dell’appartamento della Principessa nella Villa del Principe a Genova.

Si tratta di due stanze da letto, quella blu e quella verde, ed una cappella privata dove visse Peretta Usodimare andata in sposa ad Andrea Doria nel 1527.

Per l’iniziativa sono intervenuti la principessa Antonella d’Orleans Borbone e i Disponenti del trust, Donna Gesine Pogson Doria Pamphilj e Don Massimiliano Floridi.


Il progetto è quello di creare un itinerario turistico nei comuni un tempo appartenuti alla famiglia Doria: Dolceacqua, Finale Ligure, Genova e Torriglia ed organizzare eventi e visite guidate a Villa del Principe. Progetto che ha trovato approvazione dalla Regione Liguria.

La prima iniziativa culturale, organizzata presso Villa del Principe è la mostra MEMORIE#ESTASI al via da oggi fino al 28 maggio.

“Apriamo al pubblico gli appartamenti più intimi e privati. Non ci sentiamo proprietari, adempiamo al nostro dovere di tramandare i beni che abbiamo alle generazioni future e, per questo, vogliamo renderli visitabili”. Queste le parole della padrona di casa nella Sala del Tributo al piano nobile dove spicca un cofanetto giapponese della fine del ‘500.

Il consorte Don Massimiliano Floridi ha precisato che “la villa e i giardini sono gestiti dal Trust Doria Pamphilj che ci ha lasciato una parte degli appartamenti in uso e sono quelli che apriamo alle visite”.

Per la Regione Liguria era presente l’assessore regionale alla cultura Ilaria Cavo che ha sottolineato come “Genova riscopre in maniera forte il suo passato e visitare l’appartamento più segreto farà da volano all’intero palazzo”.

“Dal 2013, quando è stato creato il nostro Trust, siamo impegnati nel preservare e condividere l’inestimabile patrimonio di valori, storia, arte e cultura della nostra famiglia”, hanno spiegato Donna Gesine Pogson Doria Pamphilj e Don Massimiliano Floridi.

Assente giustificato il Sindaco Marco Doria del quale è stata letta una frase di circostanza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here