Apertamente Arcigay: in piazza Sisto o al Priamar la prima unione civile a Savona?

0
CONDIVIDI

matrimonio_spiaggia_1SAVONA. 22 LUG. Accogliamo con piacere e soddisfazione la decisione del Consiglio di Stato che ha dato parere favorevole sul decreto “ponte” per le unioni civili. Curiosità per le location a disposizione dei Savonesi.

Così, in un comunicato, si chiede Apertamente Arcigay Savona che, come tutti, non vede l’ora di scoprire tutte le location a disposizione dei Comuni, per celebrare le unioni civili.

Finalmente, nonostante le inadempienze del ministro Alfano e le sterili polemiche di alcuni, sarà possibile celebrare le Unioni Civili in attesa dell’entrata in vigore dei decreti delegati, nei quali ricade tutta la casistica delle unioni celebrate all’estero o che coinvolgono cittadini stranieri, che dovranno essere pronti entro il 5 dicembre.
Apprendiamo che molti comuni da Verona a Palermo, passando per Milano e Fiumicino, sono già pronti per celebrare le prime unioni e mettono a disposizione i loro gioielli architettonici, dal balcone di “Romeo e Giulietta” alle “Terme di Caracalla.
Siamo sicuri che la sindaca Caprioglio abbia già messo a disposizione il Priamar e le sale del comune, che anche i sindaci di Cairo Montenotte e Albenga abbiano fatto altrettanto, mentre i sindaci dei comuni costieri saranno già pronti a concedere le spiagge e le sale più belle dei vari comuni per poter celebrare le unioni valorizzando le bellezze del nostro territorio e ci auguriamo che siano i sindaci a celebrare le prime unioni nei vari comuni della provincia.
Non vediamo l’ora di scoprire quali e quante saranno le location a disposizione e ne approfittiamo per chiedere ai vari comuni della provincia di farci sapere i posti prescelti.
Vogliamo ricordare infine a tutte le giunte comunali e ai vari uffici competenti le parole del Consiglio di Stato sul tema dell’obiezione di coscienza, derubricata a fenomeno estraneo alla legge e di nessuna efficacia.
Confetti arcobaleno per tutti!”.

LASCIA UN COMMENTO