Liguria Notizie

Anziana si distrae e donna le ruba portafogli: denunciata

Portafoglio euro (foto d'archivio)

E’ quanto è successo la settimana scorsa, ad Imperia, all’interno di un Supermercato quando un’anziana signora, dopo aver pagato il conto, si è appoggiata sul bancone della cassa per sistemare la spesa nei sacchetti ma, proprio durante l’operazione, le è caduto il portafoglio.

Un’altra donna, poco distante, segue la scena; temporeggia, fa finta di cercare qualcosa dalla sua borsa, attende che l’anziana si allontani il necessario, si avvicina al portafoglio che, caduto al pavimento, con un gesto repentino si china, simula di raccogliere la sua spesa e si accaparra l’oggetto che subito occulta nella borsa; il tutto mentre l’ignara vittima si trova ancora all’interno del supermercato.

La ladra, soddisfatta, si guarda ancora attorno, chiude la borsa e poi si allontana verso l’uscita.

Intanto la vittima, dopo aver sistemato la spesa, si accorge del furto; chiama subito una cassiera che la invita ad accomodarsi all’interno degli uffici sino all’arrivo della Volante.

Gli Agenti, giunti sul posto pochi minuti dopo, visionano le immagini registrate dal sistema di videosorveglianza attivo all’interno dell’esercizio commerciale.

La vittima è stata poi accompagnata a casa: lì, direttamente nella sua abitazione, il Sovrintendente in servizio ha ricevuto la denuncia di furto del portafoglio, promettendole che avrebbero trovato il responsabile.

Ieri l’epilogo; un Ispettore dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, inizia a visionare il file contenente le registrazioni del furto. La nitidezza dei fotogrammi ripresi dalle telecamere ad alta definizione, infatti, gli consente di riconoscere la ladra e attribuire, quindi, una precisa identità alla responsabile: si tratta di una cittadina italiana, di origini dominicane, residente ad Imperia, incensurata.

Alla donna, che ha commesso il furto approfittando dell’età della vittima, delle circostanze di tempo e di luogo createsi all’interno del supermercato, sono state contestate le aggravanti previste dal codice penale.

 

Condotta negli uffici di Piazza del Duomo, al termine delle procedure di fotosegnalamento, è stata deferita alla competente A.G. per furto aggravato.