Antismog: Tursi non torna indietro, vespisti sul piede di guerra

1
CONDIVIDI
La Vespa: lo scooter più popolare e bello del mondo
La Vespa: lo scooter più popolare e bello del mondo
La Vespa: lo scooter più popolare e bello del mondo, a Genova pronti per la grande manifestazione contro l’Antismog di Doria

GENOVA. 5 FEB.  Indietro non si torna. Tursi va avanti con l’Antismog. La commissione di via Garibaldi stamane ha esaurito la discussione e finito le audizioni per l’ordinanza di Doria, ma i vespisiti non ci stanno e convocano un’assemblea per organizzare la grande manifestazione di protesta in città.

Oggi la quarta convocazione per della commissione V – Territorio, presieduta da Monica Russo (Pd), ha continuato il dibattito sull’ordinanza per la limitazione del traffico veicolare. Durante la riunione di oggi sono stati auditi i rappresentanti di associazioni di cittadini, di Autorità portuale e di Città metropolitana.

La giunta, rappresentata dagli assessori Anna Dagnino e Italo Porcile, con il sostegno dei tecnici presenti ha ribadito la necessità del provvedimento che, fermo restando il giusto preavviso ai cittadini, dovrà sospendere in tempi brevi la circolazione, in centro città, dei motocicli con motore a due tempi e di altri veicoli con motori di vecchia concezione.

 

Come nelle precedenti occasioni, sono intervenuti numerosi commissari, dichiarandosi tuttora sfavorevoli all’ordinanza, che vorrebbero sostanzialmente modificata, ritenendola non risolutiva e penalizzante nei confronti di una parte di popolazione prevalentemente non abbiente. Si obietta per esempio che se, come ha affermato il rappresentante dell’Autorità portuale, l’elettrificazione delle banchine procede a rilento perché molto costosa, non pare giusto invece pretendere che un artigiano sostituisca rapidamente il proprio motocarro.

Nelle repliche, Porcile si è impegnato, per il futuro, a informare più spesso il Consiglio, rendendolo partecipe delle elaborazioni della giunta su argomenti di rilievo. Dagnino  ha invece rivendicato il lavoro dell’amministrazione, in condizioni molto difficili, a sostegno del trasporto pubblico.

Il Vespa club Genova ha quindi cominciato il tam tam sui social e oggi ha pubblicato: “Vespisti, motociclisti, ciclisti, utente amt, consumatori, automobilisti, cittadini, ci stiamo organizzando per una riunione per capire come muoverci unitamente. Teniamo sempre alta l’attenzione, quello che vogliono è che ci stufiamo e/o arrendiamo”.

 

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO