Antica Fiumara e Bombrini: vie del degrado non solo per i rom

0
CONDIVIDI
Antica Fiumara e Bombrini: degrado non solo per l'insediamento rom

GENOVA. 28 SET. I cittadini di Via Antica Fiumara e Via Bombrini si sentono dimenticati dalle istituzioni, lamentano da anni varie situazioni negative al limite dell’ imbarazzante e del raccapricciante, verso le quali ci siamo fatti portavoce, ma invano”.

Lo ha detto oggi il consigliere municipale del Carroccio Davide Rossi, che ha denunciato, per l’ennesima volta, la situazione in cui sono costretti a vivere gli abitanti del ponente genovese: “Ho incontrato più volte nel corso degli anni il Comitato spontaneo della zona, nato all’inizo del 2011 sul problema rom, verso il quale dopo durissime battaglie e servizi dei media si è tardivamente posto rimedio in modo parziale grazie ai lavori di Lungomare Canepa a sei corsie; ma i problemi non sono solo i rom, semmai ne sono la concausa, resta un degrado generale urbano e sociale desolante, alcuni individui che vivono accampati in tenda tra le auto parcheggiate, cumuli di spazzatura, topi, siringhe, che fanno da mantello stradale insieme ai cocci di vetro, il puzzo nell’ aria è al limite del nauseabondo.

Addirittura una delle prostitute “diurne” ha affittato un magazzino che utilizza come dimora la notte insieme ad altri 5 individui con bombole del gas che preoccupano i residenti dei caseggiati, mentre il giorno il magazzino funge da alcova del sesso.

 

Ma la vera situazione più difficoltosa è la convivenza dal giovedi alla domenica sera con un circolo pseudo culturale, già messo sotto attenzione delle forze dell’ordine e sanzionato in passato, che continua imperterrito a vendere alcol, creando risse, provocando disagio con individui che urinano e vomitano nei portoni e nelle serrande dei negozi”.

Il consigliere municipale ha presentato un nuovo ordine del giorno sul degrado di Via Antica Fiumara e Via Bombrini.

 

LASCIA UN COMMENTO