Home Cronaca Cronaca Italia

ANNO NERO DEL RALLYSMO ITALIANO: AUTO IN CORSA TRAVOLGE TRE SPETTATORI ALLA CRONOSCALATA “SVOLTE DI POPOLI” (PE). GRAVE UN CARABINIERE

0
CONDIVIDI
La Honda Civic di Ghizzoni dopo l'incidente
La Honda Civic di Ghizzoni dopo l’incidente

PESCARA 12 AGO. Anno orribile per il mondo rallystico italiano. Dopo i due fidanzati di Lucca deceduti a metà luglio e i due morti, pilota di 27 anni e navigatore di 52, al “Rally di Santopadre” nel frusinate solo 6 giorni fa,

oggi dramma alla Cronoscalata “Svolte di Popoli”, in provincia di Pescara: tragico incidente con 3 feriti gravi travolti da un’auto in corsa.

L’incidente è avvenuto poche ore fa durante la Cronoscalata di Popoli, storica gara di rally. L’auto di un concorrente, ex giocatore di rugby, è finita contro il pubblico travolgendo tre spettatori. Tra di essi il più grave è un Carabiniere di 42 anni della Stazione dell’Arma di Popoli.


Il pilota, Serafino Ghizzoni, ex giocatore de “L’Aquila Rugby” e della Nazionale Italiana, ha perso in curva il controllo del bolide ed è finito fuori strada investendo ad alta velocità con la sua Honda Civic uno spettatore, un Commissario di Gara ed un Carabiniere di Popoli, rimasto gravemente ferito.

Il militare, Maresciallo Giancarlo Pacili, è stato portato d’urgenza all’ospedale di Popoli dove è in corso una delicata operazione chirurgica: i sanitari gli hanno dovuto asportare la milza, trafitta da tre costole in frantumi in seguito all’urto. Non sarebbe fortunatamente in pericolo di vita, anche se la prognosi resta riservata fino al prossimo bollettino medico. Meno gravi le condizioni degli altri due feriti.

La gara è stata temporaneamente sospesa e rinviata.

Marcello Di Meglio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here