Andrea Costa, fedelissimo di Lupi: da Ncd-AP a Liguria Popolare

0
CONDIVIDI
Il consigliere regionale Andrea Costa: da Ncd a Liguria Popolare

GENOVA. 4 OTT. Il  capogruppo regionale, lo spezzino Andrea Costa, oggi ha spiegato le ragioni che hanno indotto Ncd-Area Popolare, componente del Gruppo Misto, a cambiare il nome in “Liguria Popolare”.

«Stiamo lavorando per creare un centrodestra che guardi al futuro», ha detto il consigliere, sottolineando che un’operazione analoga è già stata effettuata nella vicina Lombardia. Costa ha quindi evidenziato gli ottimi risultati ottenuti con la coalizione che governa la Liguria e con la recente campagna elettorale che si è svolta a Milano.

«Anche in vista delle prossimi elezioni amministrative – ha aggiunto Costa – che in primavera riguarderanno Genova e La Spezia, il nostro intento è quello di dare rappresentatività all’elettorato moderato, assicurando voce alla società civile. Siamo i promotori di una rigenerata proposta politica liberalpopolare che  allarga i suoi orizzonti».

 

Per quanto riguarda il suo impegno di consigliere regionale e presidente della Commissione  Territorio Ambiente, Costa sottolinea che rafforzerà ulteriormente il contatto diretto con la gente, sui territori: «Fin dall’inizio del mio mandato, ho avviato una serie di incontri nei comuni, che sono stati per me preziosissimi, fornendomi spunti e riflessioni, ad esempio sul Piano casa o sulla legge per i  sottotetti. Ritengo che questo metodo possa rappresentare una prima tappa sostanziale, non di forma, per riavvicinare i cittadini alla politica».

 

LASCIA UN COMMENTO