ANDREA BACCHETTI INAUGURA AD ALBENGA LA STAGIONE MUSICALE

0
CONDIVIDI

Il pianista Andrea Bacchetti
Il pianista Andrea Bacchetti
SAVONA. 18 NOV. Quattro appuntamenti di alto livello, autori intramontabili, con interpreti di grande fama. Sono questi, in estrema sintesi, gli ingredienti principali della stagione musicale organizzata dalla “Rossini” ad Albenga. Data la situazione internazionale il concerto assume un valore ancora maggiore come ci ha fatto notare il vice sindaco del Comune di Albenga Riccardo Tomatis: “In questi momenti difficili e confusi, abbiamo necessità di bellezza e grazia ed il tocco magico del pianoforte del Maestro Bacchetti saprà, con le sue note struggenti, consolare e immergerci in un’atmosfera nella quale ogni nota può emozionare e commuovere. Abbiamo un grande bisogno di arte, cultura, musica”.
Questa sera è in programma il primo concerto che avrà inizio alle ore 21 all’Auditorium San Carlo di Palazzo Oddo. Ad inaugurare l’ “Inverno Musicale Albenganese” sarà come ha annunciato Tomatis il famoso pianista ligure Andrea Bacchetti. Grande attesa dunque, fra i melomani ed appassionati di musica classica del comprensorio ingauno, per il concerto inaugurale della rassegna organizzata dall’Associazione Musicale Rossini, con la collaborazione del Comune di Albenga. Bacchetti è uno dei più grandi concertisti italiani: debuttò a soli 11 anni alla Sala Verdi di Milano con i “Solisti Veneti” diretti da Claudio Scimone. Dopo il concerto di Albenga Andrea Bacchetti si esibirà, venerdì 27 novembre al Teatro Carlo Felice di Genova dove eseguirà il concerto n. 9 per pianoforte e orchestra K 271 di Mozart, accompagnato dall’Orchestra del Teatro genovese diretta da Fabio Luisi, attuale direttore principale del Metropolitan di New York. A dicembre si esibirà in una delle più prestigiose sale da concerto del mondo, la Gewandhaus di Lipsia.
Bacchetti è nato a Genova: giovanissimo ha incontrato e raccolto i consigli di artisti quali Karajan, Berio, Horszowsky, Siciliani e Magaloff. Premiato con importanti Borse di Studio, ha debuttato davanti al grande pubblico a soli 11 anni. Da allora ha partecipato a Festival e tenuto concerti nelle principali città europee, americane e giapponesi in recital solistici e con orchestre di rilievo assoluto ed internazionale. Dopo Bacchetti la rassegna presenterà i concerti della violoncellista Martina Romano (10 dicembre), della pianista Sabrina Lanzi (21 gennaio) e del Duo Fulvio Fiorio (flauto) e Nicoletta Sanzin (arpa) che si esibiranno, a chiusura del ciclo musicale ingauno, l’ 11 febbraio.
Il biglietto di ingresso per il concerto di questa sera ha il costo di 15 euro. E’ possibile abbonarsi a tutti e quattro i concerti al prezzo di 30 euro. Per chi è socio dell’associazione “ Rossini” l’abbonamneto costa solo 15 euro. Per avere maggiori informazioni sul sodalizio musicale ingauno è possibile rivolgersi direttamente alla segreteria dell’ Associazione Musicale “Rossini” telefonando al numero 348 2943725 (dal Lunedì al Venerdì, ore 17.30/20.30) oppure inviando un messaggio alla posta elttronica [email protected] o visitando il sito www.associazionerossini.it
CLAUDIO ALMANZI

LASCIA UN COMMENTO