ARCHIVIO

ANCORA UN DETENUTO SI CUCE LA BOCCA A MARASSI

GENOVA. 4 FEB. Un detenuto di origine maghrebina, Baghouri Zied, si è cucito la bocca con del filo di ferro abbandonato sul pavimento del cortile durante l’ora d’aria.

E' il quarto caso di autolesionismo dall’inizio dell’anno ad opera di un detenuto.

A Marassi ci sono 815 detenuti per una capienza massima di 436 posti letto.