Anche il programma danza al Carlo Felice subisce variazioni

1
CONDIVIDI
Anche il programma danza al Carlo Felice subisce variazioni

GENOVA. 6 OTT. Da mesi il Teatro segnala come il mancato percepimento dei fondi previsti dalla legge Bray abbia compromesso seriamente il processo di risanamento del teatro oltre a mettere progressivamente in difficoltà la gestione ordinaria. Sotto accusa il ministero che non ha ancora versato alla Fondazione genovese i 13 milioni previsti dalla legge Bray.

“Il decreto del commissario è pronto da settimane,  dice Roi, ma manca l’autorizzazione dei ministeri competenti e della Corte dei Conti”. Un pasticcio, che ha già causato il rinvio dell’apertura della Stagione lirica e la rinuncia alla produzione dell’opera  La Rondine, mettendo in ginocchio un teatro già provato da una crisi pluriennale. Purtroppo tutto ciò porta anche ad una revisione del programma totale con una riformulazione  della Stagione 2016/2017, che vede per la Stagione Sinfonica  l’anticipazione del Concerto dell’11 novembre diretto dal M° Andrea Battistoni, a venerdì 4 novembre ore 20.30 ed il totale cambiamento della Stagione del Balletto con subisce queste variazioni:

Cenerentola  con il Balletto dell’Accademia del Teatro alla Scala, previsto dal 2 al 4 dicembre, è stato anticipato all’  11 , 12 ( con doppio spettacolo) e 13 novembre.

 

L’eco dell’acqua 14’20’’ Bliss con Aterballetto,  previsto precedentemente  a fine stagione (dal 7 al 9 luglio) è in calendario il  24,25,26 e 27 novembre 2016.

Don Quijote, con la Compagnia Nacional de Espana, che doveva aprire la stagione dal 24 al 27/11 , andrà in scena il 6,7,8 (con doppio spettacolo) e 9 luglio 2017.

FRANCESCA CAMPONERO

1 COMMENTO

  1. Come segnalato dall’ufficio stampa del teatro carlo felice, rettifico che lo spettacolo LAC con Le Balletts de Montecarlo andrà regolarmente in scena come da primo programma dal 2 al 5 marzo 2017.

LASCIA UN COMMENTO