Home Cultura Cultura Genova

ANCHE GENOVA PARTECIPA A MEDITERRANEA 16, BINENNALE DEI GIOVANI ARTISTI AD ANCONA

0
CONDIVIDI

mediterranea16

GENOVA. 3 GIU. C’è anche Genova a “Mediterranea16”, la sedicesima edizione della Biennale dei Giovani Artisti del Mediterraneo che si terrà ad Ancona dal 6 giugno al 7 luglio.

All’appuntamento partecipano oltre 200 artisti selezionati grazie al bando internazionale promosso da Bjcem in collaborazione con le istituzioni associate provenienti dall’Europa, dal Medio Oriente e dal Nord Africa.


Bjcem è un network internazionale che conta oltre 60 partner da tutti i paesi del Mediterraneo. Tra questi figurano enti pubblici, istituzioni culturali e organizzazioni indipendenti che lavorano per la promozione del dialogo interculturale attraverso il sostegno alla creazione artistica delle nuove generazioni. Ogni due anni promuove una biennale itinerante. Nata nel 1985, la Biennale si svolge in una città diversa del Mediterraneo concentrandosi su giovani artisti e creatori.

Gli artisti presentati dal Comune di Genova a Mediterranea16 sono Adel Oberto, per la sezione “Cinema e Video”, e Ronny Faber Dahal per la sezione “Arti Visive”.
Adel Oberto ha dedicato “OM interviews OM about OM”, un breve ma incisivo documentario al padre Martino Oberto, uno dei fondatori della neoavanguardia artistica e letteraria genovese.

Il lavoro di Ronny Faber DahlCRAAA 3 – consiste in una produzione che alterna una ricerca individuale con una di carattere più collettivo, che ha portato alla stampa di un nuovo numero di craaa, fanzine prodotta dallo spazio autogestito space4235.

La rete internazionale Bjcem ha invitato otto curatori con diverse esperienze e radici culturali – Charlotte Bank, Alessandro Castiglioni, Nadira Laggoune, Delphine Leccas, Slobodne Veze/Loose Associations (Natasa Bodrozic, Ivana Mestrov), Marco Trulli e Claudio Zecchi – a confrontarsi sul delicato rapporto tra la dimensione internazionale dell’evento e le radicalità e specificità dei territori che ne animano la sua rete.

Con Errors Allowed | Gli errori sono ammessi, vengono analizzati il senso e le relazioni che la pratica artistica attuale intrattiene con i contesti socio-culturali ed economici in cui sono inseriti.

I curatori hanno ideato un’articolazione dei contenuti e degli artisti invitati a partecipare alla Biennale creando undici capitoli che abbracciano temi esistenziali e correnti culturali: Vanishing Utopias, End of Modernism, Sometimes making something leads to nothing, Library, Tiers Paysage, Panorama, Semantic of Emotions, Crisis of Representation, Schizopolis, Actions, Memory of the Present.

Sede principale di Mediterranea16 è la splendida Mole Vanvitelliana di Ancona, antico Lazzaretto della città, che domina uno dei più antichi porti del Mediterraneo di cui nel 2013 si celebra il 2400° anno di fondazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here