Home Cronaca Cronaca Genova

Analisi farlocche al San Martino, Nas sequestrano apparecchiatura

1
CONDIVIDI
Non ce l’ha fatta la donna investita dal bus in piazza Alimonda

GENOVA. 17 DIC. La procura di Genova ha avviato un’inchiesta su alcune analisi effettuate nei laboratori del San Martino di Genova.

In particolare accadeva per alcuni esami alla prostata compiuti in ospedale non erano corretti. A volte i tumori non era diagnosticati, oppure sparivano il tutto per errori commessi nel laboratorio di analisi dell’ospedale.

Ci sarebbe in ballo anche un macchinario di fabbricazione cinese, ma si sospetta anche un possibile caso di corruzione.


I carabinieri del Nas hanno sequestrato tale macchinario e notificato avvisi di garanzia al primario del reparto Michele Mussap e ai due rappresentanti legali della società che ha fornito la macchina per omessa segnalazione alle autorità sanitarie.

L’inchiesta è partita da alcune segnalazioni di medici di famiglia. Le analisi dei loro pazienti non andavano bene e, confrontate con altre fatte da laboratori diversi segnalavano anomalie.

Il macchinario era stato dato in comodato d’uso da un’azienda dalla quale l’ospedale compra i reagenti per le analisi.
Nel reparto, anche se c’erano altri macchinari, si preferiva usare la quella che è stata poi sequestrata.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here