Liguria Notizie

Analisi Bankitalia, Toti: Liguria sconta anni di immobilismo

Il governatore ligure Giovanni Toti

“La strada della crescita, dello sviluppo e del lavoro non è una strada facile. La Liguria sconta anni di immobilismo, di assenza di un modello di sviluppo, la crisi della grande industria e un ritardo nelle infrastrutture strategiche. Tutti fattori che non possiamo sperare di recuperare in pochi mesi. Ci vorrà tempo eppure abbiamo la certezza di aver imboccato il cammino giusto”.

Il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti oggi ha commentato così l’analisi della Banca d’Italia sull’economia della Liguria.

“Nonostante i dati di Bankitalia mostrino ancora aspetti molto preoccupanti, come il calo complessivo degli occupati – ha aggiunto il governatore ligure – l’ultimo trimestre rilevato anche in questo campo mostra una inversione di tendenza, con una lieve crescita degli occupati. E crescono tutti i settori strategici per l’economia regionale: il porto, sia nel settore merci che nelle crociere, il turismo, il terziario, l’export.

Nonostante le grandi crisi degli anni passati, e le vertenze attualmente in corso come quella di Ilva, che continuano a destare preoccupazione, tornano a crescere anche i settori tradizionali dell’industria, e la cassa integrazione diminuisce per la prima volta in molti mesi, segno che i lavoratori assistiti con gli ammortizzatori sociali cominciano ad essere riassorbiti.

Le infrastrutture attese da anni oggi sono in costruzione o in corso di progettazione, come il Terzo valico, il secondo anello ferroviario di Genova, la Gronda di ponente e presto, come promesso dal Governo, anche la nuova grande diga. E nei prossimi mesi l’apertura dello scalo di Vado Ligure e i bandi sull’area di crisi complessa di Savona produrranno certamente una nuova spinta all’occupazione in quell’area. Insomma, le preoccupazioni restano, ma i segnali di una inversione di tendenza dopo anni drammatici ci sono tutti. La rotta è giusta, i risultati alla portata di mano”.