Home Cronaca Cronaca Italia

Amicizie pericolose, 18enne stuprata da senegalese e romeno: arrestati

5
CONDIVIDI
Violenza sessuale (foto di repertorio)

“Amicizie” pericolose. Due giovani di origine straniera, un senegalese di 27 anni e un romeno di 26 anni, oggi sono stati arrestati dalla polizia con l’accusa di violenza sessuale in danno di una 18enne di Ravenna, che insieme ad altri amici avevano incontrato poco prima, in stato di ubriachezza, in un locale della città romagnola.

La vittima è stata ripresa in un filmato sotto la doccia, durante le fasi dello stupro, mentre uno dei due immigrati rideva, si compiaceva e le spruzzava acqua fredda con una canna. Le immagini sono state sequestrate dalla polizia, insieme allo smartphone. Nel video si sente anche la voce di un’altra donna che dice: “Poverina”.

Secondo quanto riferito dalla vittima agli investigatori dalla Squadra Mobile, la violenza sessuale è accaduta tre settimane fa.


Assieme ad un’altra coppia di amici, poi allontanatisi dall’abitazione di uno dei due, il senegalese e il nigeriano hanno portato di peso la 18enne in una casa.

Pertanto, ha spiegato il gip, erano perfettamente consapevoli delle condizioni di inferiorità della giovane, appena maggiorenne, che non era in grado di dare il suo consenso.

I due arrestati hanno respinto le accuse e hanno invece parlato di rapporti consenzienti.

 

5 COMMENTI

  1. Stuprano le nostre concittadine , insultano il nostro paese , ci costringono a levare i crocefissi dalle nostre aule e dai posti pubblici , schifano il nostro cibo , si fanno beffa della nostra cultura , non rispettano le nostre regole e le nostre leggi , pretendono da noi invocando il nome dell’Europa arrogandosi diritti mentre noi dobbiamo rispondere di ogni nostro errore e debito (Equitalia o com si chiama ora ) alcuni al massimo della disperazione anche con la vita. I nostri anziani costretti a sopravvivere e a raccattare dopo anni di lavoro e contributi devono chiedere un prestito per avere indietro i loro soldi e i nostri giovani senza speranza per il futuro . E noi che facciamo ? Porgiamo l’altra guancia da veri cristiani e continuiamo ad accoglierli mentre loro si coalizzano e addirittura parlano di governarci mentre personaggi senza scrupoli in nome di una sedicente morale vogliono dare loro la cittadinanza e la precedenza su di noi per raccattare qualche voto e per i loro sporchi interessi . Ma è davvero questo il paese che vogliamo ? Che senso ha avere e pagare ancora un esercito ? Da cosa deve difenderci? Siamo un paese razzista ma di un razzismo al contrario . Arriva il giorno in cui alzeremo la testa ? O è finita così ? Benvenuto a chi viene in questo paese legalmente e contribuisce allo sviluppo , a loro chiedo scusa se hanno dovuto mostrare un passaporto e magari richiedere un visto qui ormai non serve più . Benvenuto
    Sei in un paese meraviglioso

  2. Mi ripeto, visto, che una parte di buono c’è sicuramente anche tra loro, per evitare di essere etichettati tutti uguali, dovrebbe proprio da loro partire l’iniziativa di emarginare coloro che delinquono e gettano in cattiva luce tutta la loro comunità.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here