Amichevole: Genoa-Sudtirol 3-0, Pavoletti e Ocampos già in palla

0
CONDIVIDI
L'attaccante rossoblù Pavoletti
Pavoletti
Pavoletti

GENOVA 20 LUG.  Buona pure la seconda per il Genoa impegnato a Neustift con il Sudtirol, al netto delle fatiche dopo quasi due settimane di preparazione che ingolfa le gambe. Nonostante il coefficiente di difficoltà più elevato rispetto al debutto con la rappresentativa locale, i ragazzi di mister Juric, seguiti sugli spalti da 500 tifosi tra cui bambini e famigliari presenti per il camp, hanno confermato i segnali positivi e fornito indicazioni sugli aspetti da registrare. Il Grifone ha fatto la partita mettendo in pratica l’idea di gioco disegnata alla lavagna dall’allenatore, aggredendo spazi e avversari per recuperare palla e ripartire veloce, ma anche con calma per fare muovere gli avversari in fase di impostazione.

 

Dopo un avvio favorevole al Sudtirol con una conclusione e una traversa colpita su cross da Gliozzi, il Grifone si è portato in vantaggio alla prima occasione. L’azione con scambi di prima è stata chiusa da una triangolazione da manuale tra Gakpé e Pavoletti, perfezionata in rete dal bomberissimo (8’) Gran gol. Sempre Pavoletti ha avuto l’opportunità di raddoppiare, ma il diagonale è finito fuori a fil di palo (33’). Poco male. Ci ha pensato Ocampos a raccogliere un angolo dal piede magico di Veloso, per correggere di testa e insaccare il 2-0 (39’) con cui si è chiusa la prima frazione.

 

 

Nella ripresa con una temperatura inferiore rispetto ai quasi trenta gradi iniziali, il Genoa, per la prima volta con le nuove divise rossoblù, è ripartito forte alla ricerca della profondità, con alcuni innesti in campo prima della girandola di sostituzioni intorno al quarto d’ora. All’8’ Gakpé ha impegnato Coser scaricando il destro, tre minuti dopo una deviazione aerea di Ocampos ha trovato l’opposizione ancora del portiere. E’ stato Gakpé a firmare il terzo (13’) con un tocco ravvicinato su assist col contagiri di Ocampos. Finisce con la sensazione che il lavoro di mister Juric stia dando i suoi frutti. Sabato il terzo test con il Caykur Rezispor (ore 16) prima del rientro in Liguria.

LASCIA UN COMMENTO