Amianto. Siap Lamenta esposizione agenti

0
CONDIVIDI
Amianto. Il siap lamenta esposizione degli agenti

 

Amianto. Il siap lamenta esposizione degli agenti
Amianto. Il siap lamenta esposizione degli agenti

GENOVA.23. AGO. Roberto Traverso, Segretario Generale Provinciale SIAP, esprime la sua preoccupazione in merito all’esposizione all’ amianto presso il cantiere TAV di Carasco dei lavoratori della Polizia di Stato dichiarando quanto segue: “Il nostro sindacato lo scorso 10 agosto ha chiesto formalmente con Raccomandata RR a chi di competenza garanzia e rassicurazioni in merito alla sicurezza dei poliziotti che hanno lavorato e stanno lavorando presso il cantiere TAV di Carasco in presenza di amianto.

Purtroppo ad oggi non abbiamo avuto nessun riscontro, nè dall’autorità giudiziaria (organo di vigilanza),nè dal Questore di Genova.
Ritengo che tale atteggiamento sia grave. Per di più è molto preoccupante l’atteggiamento strumentale messo in atto all’interno della Questura e troviamo a dir poco imbarazzante che altre organizzazioni sindacali abbiano addirittura dichiarato di aver visto i dati tranquillizzando la categoria.
Inoltre non è vero che i poliziotti non sono mai entrati nel cantiere, così come dichiarato da altri sindacati di polizia evidentemente non informati, in realtà lo hanno fatto decine e decine di volte.
Infine non è accettabile che si insinui in categoria il messaggio che il SIAP sostenga le ragioni dei NO TAV. Il sindacato si occupa della categoria e della salute dei poliziotti e non può essere condizionato dalla politica.
Lo stesso dovrebbe valere anche per chi ha la responsabilità dei lavoratori della polizia di o ma così non sembra.”

LASCIA UN COMMENTO