Home Spettacolo Spettacolo Genova

Amanda Sandrelli recita il testo della Sicignano a Borgio

0
CONDIVIDI
Amanda Sandrelli recita il testo della Sicignano a Borgio

SAVONA. 27 LUG. Domenica 6 agosto 2017, ore 21,30 al Festival di Borgio Verezzi in Prima Nazionale vedremo Amanda Sandrelli in Vivo in una Giungla, dormo sulle spine, testo e regia Laura Sicignano, scritto in collaborazione con Shahzeb Iqbal, con Luchino Giordana e Alessio Zirulia, produzione Il Teatro delle Donne – Centro Nazionale di Drammaturgia / Teatro Cargo.

Amanda Sandrelli, figlia d’arte, ha debuttato con la madre Stefania nel 1984 col film L’attenzione, e compare in Non ci resta che piangere, di Massimo Troisi e Roberto Benigni, con il tormentone “bisogna provare, provare provare”. Nel 1991 interpreta in coppia con il padre la canzone La bella e la bestia, tratta dall’omonimo film prodotto dalla Walt Disney Pictures. In teatro ha fatto spesso coppia con l’ex marito, Blas Roca-Rey. Come regista ha diretto il cortometraggio Un amore possibile (2004) e il documentario Piedi x Terra, prodotto da Leone Crescenzi per Shape Studio nel 2007. Nella sua carriera è andata in crescendo per la capacità interpretativa  sempre più sensibile e raffinata in ogni ruolo intrapreso.

“Vivo in una giungla, dormo sulle spine” è il verso di un poema popolare pakistano. Il testo è basato sulle storie vere di un giovane rifugiato pakistano. Storie di fughe, di viaggi notturni, di migliaia di dollari, di kalashnikov, di abbandoni, di bambini costretti ad imparare troppe cose, troppo presto. Il protagonista è Sher, appena arrivato in Italia dopo una pericolosa fuga dal suo Paese. Qui il giovane è accolto in una comunità per minorenni richiedenti asilo e affidato a Viviana, un’avvocatessa tutrice. La relazione tra i due, molto conflittuale all’inizio, si trasforma gradualmente in profondo affetto. L’arrivo dello “straniero” scardina il fragile equilibrio della vita di Viviana, mette in discussione le sue certezze e fa emergere ipocrisie che finora la donna non ha voluto vedere. La relazione tra i personaggi è un incontro tra solitudini, dove la verità emerge solo a frammenti. Affrontare la diversità fa paura, ma è inevitabile e rappresenta la difficile prova per comprendere davvero noi stessi.


FRANCESCA CAMPONERO

Prenotazioni: 019.610167- biglietteria@comuneborgioverezzi.it

orario 10.30 – 13 / 16.30 – 18.30 (tutti i giorni).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here