Home Cronaca Cronaca Genova

ALTRO GRAVE LUTTO NEL MONDO DEL GIORNALISMO LIGURE: DOPO PROVENZALI E BAGNASCO, E’ MORTO A 83 ANNI CESARE VIAZZI

0
CONDIVIDI

aviazzicesarelnGENOVA 28 LUG. Un altro grave lutto ha colpito il mondo del giornalismo ligure, dopo la scomparsa di Alfredo Provenzali e Arnaldo Bagnasco, si è spento nella notte nel capoluogo ligure a 83 anni Cesare Viazzi, giornalista e scrittore. Da qualche tempo era stato colpito da una grave malattia che ha avuto la meglio su di lui in una struttura della associazione “Gigi Ghirotti” a Bolzaneto.

Nato a Genova il 2 marzo del 1929, dopo aver studiato Medicina, Cesare Viazzi ha seguito la carriera giornalistica: assunto dalla Rai nel 1960, nella Televisione di Stato ha percorso tutta la sua brillante carriera. Amante del teatro, esordisce come critico teatrale su “Platee”, all’inizio è stato per lungo tempo inviato speciale. Nel 1979 Viazzi è stato fra i protagonisti della nascita di RaiTre e al Tg3 è stato titolare di diverse rubriche in prima serata. Caporedattore regionale a Roma, Cosenza e Genova (nel 1987), nel 1988 viene nominato Vicedirettore nazionale dei servizi giornalistici della Rai e Direttore della sede Rai della Liguria di Corso Europa.

Di lui si ricordano l’invenzione di rubriche come “TG3 Settimanale” (1979), “Tg3 Set” (1982) e “Tresette” (1983) che caratterizzava, con l’introduzione dell’inchiesta-dibattito in cui l’evento viene ricostruito nei suoi aspetti, nei precedenti e nelle conseguenze attraverso fiction firmate da registi di vaglio, un nuovo modo di “fare” tv con la discussione in studio che consentiva contributi critici diversificati.


Come inviato speciale ha seguito l’alluvione di Firenze, l’occupazione di Praga, i viaggi pontifici, le Olimpiadi di Mosca, i Festival cinematografici di Cannes.

Cesare Viazzi ha insegnato Teoria e Tecniche della Comunicazione di Massa e Storia del Giornalismo Sportivo all’Università di Genova. Ha fatto parte del “Corecom Liguria”.

Il rosario per Viazzi sarà recitato alle 19:15 di domani, domenica 29 luglio, nella Basilica di Nostra Signora Assunta di Carignano, dove lunedi 30 alle 10 saranno celebrati i funerali. La salma sarà poi trasferita nel cimitero di Predosa, in provincia di Alessandria dove è già sepolto il nonno, il pittore Cesare Viazzi (1857-1943).

Alla moglie Paola Comolli e ai figli Alberto, Remo e Carla vanno le sentite condoglianze della redazione di LN.

Marcello Di Meglio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here